USA, il dollaro perde nei confronti dello Yen

FED

Il dollaro arriva quasi a toccare il valore minimo nei confronti dello yen giapponese, da 15 anni a questa parte.

Il motivo principale del calo è stato il risultato, peggiore delle attese, dei dati del mercato del lavoro statunitense, che mostrano come la situazione Usa sia peggiore del previsto e come il rilancio finale dell’economia potrebbe essere destinato ad essere rimandato.

A questo punto la Federal Reserve potrebbe decidere di lasciare bassi i tassi di interesse per più tempo del previsto.

La notizia che la più grande economia del mondo ha perso 131,000 posti di lavoro a luglio ha fatto scendere il valore dell’euro di oltre l’1 per cento contro lo yen nei minuti seguenti il rilascio dei dati.

Inoltre il dollaro potrebbe perdere ancora terreno in seguito alle attese che la Federal Reserve potrebbe tenere una politica monetaria ancora “leggere” in seguito al loro prossimo incontro, che avverrà martedì.

I mercati vedono i dati del lavoro come cruciali per il mercato. Dato che l’economia USA ha perso 131,000 posti di lavoro a luglio,
mentre le attese del mercato erano per una perdita di 65.000 posti.

Non è una buona notizia per il dato sulla confidenza dei consumatori.

Ben Bernanke, il chairman della Fed, ha detto lunedì che il numero di 100.000 lavoratori assunti dal settore privato è stato insufficiente per ridurre il tasso di disoccupazione. Durante il picco della crisi finanziaria, a cavallo degli anni 2008 e 2009, oltre 600.000 posti di lavoro sono andati perduti negli USA.

Ecco come per chi volesse investire nel Forex nel corso delle prossime settimane deve necessariamente capire e prevedere l’andamento del dollaro. Sicuramente gli investitori saranno influenzati dalle decisioni della Federal Reserve, dunque attenzione anche a cosa dirà la banca numero uno degli Stati Uniti e al discorso del suo governatore, Ben Bernanke. Sicuramente ci si prospetta una situazione interessante per i nostri investimenti forex.

Riepilogo valute

La settimana che si è appena conclusa è stata decisamente proficua per la nostra valuta contro il dollaro. Più che…

Analisi valute – 9 agosto

EUR/USD Inizio in netta discesa per la nostra valuta, probabilmente si tratta di un momento di ipercomprato per l'euro. Per…