Tasse sulle Imprese: Italia ultima in Europa

Il Centro Studi ImpresaLavoro ha pubblicato la seconda edizione del suo Indice della Libertà Fiscale e ha rilevato come, in Italia, siamo all’ultimo posto, tra i 28 dell’UE, per pressione fiscale, sia per i cittadini che per le imprese.

L’indice, che analizza 7 indicatori, è stato elaborato partendo dai dati Eurostat e da quelli del rapporto Doing Business della Banca mondiale.

Il nostro paese si trova all’ultimo posto della classifica con solo 39 punti. Più sopra di noi, ma sempre sotto il valore di 50 ci sono Belgio (con 41), Francia, Austria, Grecia e Danimarca (con 49). Germania, Spagna e Olanda non sono messe molto meglio, con valori di 52, 54 e 59 rispettivamente.

In testa alla classifica ci sono invece i paesi che, pur essendo nell’area economica dell’euro, hanno deciso di non rinunciare alla loro sovranità monetaria: la vicina Svizzera al primo posto con 75 punti, il Regno Unito con 65 e la Svezia con 60. Sono queste tre le nazioni che sono più libere da un punto di vista fiscale.

In mezzo a queste tre teste di serie, troviamo invece due eccezioni (che rimangono tali), ovvero Irlanda con 74 punti e Lussemburgo con 68. Entrambe questi paesi hanno delle leggi in favore delle aziende che ne attraggono gli investimenti. D’altronde, basti pensare che le tasse sulle imprese nel verde paese irlandese sono il 10%, mentre in Italia si arriva tranquillamente al 60% ed oltre (lo stesso studio evidenzia come le tasse medie che un imprenditore in Italia deve pagare solo del 64,8%).

Viene da chiedersi perché, se ci sono paesi che riescono tranquillamente ad andare avanti facendo pagare delle tasse nettamente inferiori, nel nostro dobbiamo per forza sottostare a questa percentuale che certamente non invoglia a fare business e che, anzi, ogni volta che ci sono da pagare le tasse, si suda sempre freddo.

Fatto sta che è così e che spetta ovviamente alla politica decidere di metterci una pezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *