Previsioni sul prezzo del petrolio nel 2015

Questo è quello che gli analisti si aspettano riguardo al prezzo del petrolio nel corso del 2015.

 

petrolio

 

Per il breve periodo è difficile fare previsioni precise, ma per il lungo periodo si consiglia di acquistare!

Se quindi siete dei fan delle commodities e volete guadagnare con le opzioni binarie e magari sfruttare bonus come quelli di 24 Option questo può essere un ottimo investimento!

 

Le minori previsioni di crescita nel 2014 interessano tutti i mercati

AZIONI

Il calo delle previsioni di crescita nel 2014 da parte della Banca Mondiale dal 3,2% al 2,8% ha interessato quasi tutti i mercati globali, tra cui il mercato con più bassa volatilità degli Stati Uniti e quello Asia-Pac.

E’ stato detto che l’azione dei prezzi del Dow (16.843,88, -0.60%) in qualche modo ricorda il top del settembre 2012, garantendo cautela e ora la più grande correzione negli ultimi mesi è emersa. Solo su una rottura sotto 16800 questa correzione si estenderà all’area di supporto 16.600-300. Il Dax (9.949,81, -0,79%) ha corretto troppo, ma il supporto immediato a 9850 può venire in aiuto per i tori. Un’altra spinta fino a 10300-400 rimane forte fino a che il prezzo rimane sopra 9800-700.

Il Nikkei (14.952,77, -0.77%) ha avuto una correzione che si è estesa a 14.850 e che può andare avanti per qualche tempo ancora. Lo Shanghai (2.048,97, -0,29%) ha cercato di salire in maniera debole per le ultime 2 sedute, ma ha sempre resistito ai massimi precedenti in 2055-61. Questa area, 2055-61, deve essere solidamente spezzata per segnalare un buon rally.

Il Nifty (7.626,85, -0,39%) ha perso tutti i guadagni intraday appena dopo aver toccato 7700, implicando che come previsto la correzione da 7680 era finita e potrebbe finire a 7540. Tenete d’occhio 7580 dato che una rottura sotto tale valore potrebbe segnalare una modalità di correzione o almeno una modalità laterale.

COMMODITIES

L’oro (1.260,44) è scambiato sopra i cruciali livelli di  1260 e se essi tengono potremmo vedere 1280 nelle prossime sedute. Nel breve termine il trend è rialzista, mentre nel lungo periodo è ancora ribassista.

L’argento (19.18) ha toccato un massimo da 19.33 ieri, può indirizzare a 19,4-19,5 nelle prossime sedute e una rottura sopra 19.5 può portare più in alto verso 20-20,5. Ci sono le possibilità di una resistenza vicino a 19,5, valore che poi potrebbe mantenere i prezzi sotto 19.5. Il Nymex WTI (104,61) si è spostato e si rivolge a 105,22-105,25 nel breve termine, mentre la tendenza generale rimane alta.

Il brent (110.35) è l’ultima tappa del movimento iniziato nel 2012. Si è optato per un settore molto ristretto a 108,5-111 e, come detto in precedenza, qualsiasi interruzione su entrambi i lati del campo può portare ad un movimento brusco. Il trend è rialzista con un obiettivo a breve termine di 112.

Il prezzo del rame (3,0425) è variato all’interno della regione 3,01-3,07 e può continuare a consolidare lateralmente per alcune sedute prima di decidere la sua ulteriore direzione. Una caduta verso 2,95-2,90 non è ancora del tutto negata. Dobbiamo aspettare e guardare per qualsiasi segnale di un ulteriore movimento del prezzo. In generale la tendenza a lungo termine rimane ancora al ribasso.