I commerci supplementari

Ci sono due modi per fare pips. È possibile effettuare pips trading con le tendenze del mercato e si possono fare pips supplementari rispetto al piano di trading prestabilito con qualche scambio a più breve termine eseguito grazie alla Forex Heatmap. Le compravendite a breve termine utilizzano la heatmap per indicarvi quale sia la voce di compravendita supplementare; i trade come questo possono avvenire sul mercato giornaliero e settimanale su un massimo di 28 coppie in due direzioni.

Le compravendite  supplementari non devono essere necessariamente dei trade rigorosi stabiliti dal piano di trading; sono basati invece solamente sugli attuali sentimenti di mercato, sulle notizie della banca centrale, sull’equità a livello mondiale, sul mercato delle materie prime, sulle notizie inaspettate o sulle notizie regolarmente programmate dal calendario.

La stragrande maggioranza delle entrate sui commerci supplementari solidi si verificano dopo l’inizio della sessione di Londra in una finestra di tempo di avvio di circa 4 ore prima che il mercato azionario americano venga aperto circa un’ora dopo o su una finestra di tempo di 5-6 ore. Questi sono i periodi migliori per il commercio sul mercato forex.

profit-and-loss-sign

Perché i trade supplementari si verificano?

Le compravendite supplementari si verificano perché il grafico di analisi non indica  qualsiasi forza o debolezza in un gruppo di valuta costante, ma in qualche modo una coppia riesce a fare una mossa all’interno di uno status di un coppie non in tendenza. Il mercato stesso separa le tendenze costruite e le coppie di valute all’interno di gruppi che potrebbero consolidarsi, ad eesmpio, all’interno dei cluters di sostegno e di resistenza. Quando si prepara il secondo piano di trading bisogna ricordarsi che ci si deve basare sulle tendenze del mercato.

Situazione numero 1 – Quando tutte le coppie JPY sono in un trend più in alto sul timeframe D1, il secondo piano di trading indica che bisogna fare un buy; una volta che gli allarmi colpiscono nella sessione principale e il JPY è debole, i trend che seguiranno avranno delle entrate ben solide. Un modo conservativo è quello di essere un trader di trend rigoroso che segue  il secondo piano di trading e le principali tendenze del mercato, ciò farà si che si commerciarà di meno e più a lungo. Su questi traffici è possibile utilizzare la HeatMap Forex per la gestione delle voci.

Situazione numero 2 – In certe occasioni le coppie JPY sembrano in trend up, altre coppie JPY sembrano avere un trend verso il basso oppure alcune delle coppie JPY e degli indicatori di tendenza sono mixati o choppy, ma se nella sessione di negoziazione principale una delle coppie JPY sfonda qualche piccola resistenza e il JPY è verde fisso sulla mappa termica, questo risulterà essere un commercio supplementare.

Qual è il rischio al rialzo e la ricompensa di negoziazione nei commerci supplementari?

Se si capisce meglio l’analisi di tempo e il modo di leggere i tempi insieme al supporto e alla resistenza si potrebbe probabilmente fare pips in più circa 3 volte a settimana oppure 50-100 pips con il commercio supplementare e forse anche molto di più. La Forex Heatmap è uno strumento di gestione di ingresso, ci dice che cosa sta accadendo nel mercato e cosa scambiare, ma non conosce l’andamento di una coppia o come analizzarne tempi di supporto e di resistenza. Questo è tutto nelle mani del trader.

Qui ci sono altre situazioni che si incontrano tutti i giorni

  • Coppie con trading regolare – La coppia AUD / USD è in un forte trend rialzista con la resistenza di termine dopo il prezzo X, in questo caso dovete impostate un allarme di prezzo che vi permetta di monitorare il prezzo X. Quando l’allarme viene colpito nella sessione principale, se il trend è abbastanza forte, si dovrebbe avere probabilmente solo bisogno della forza o della debolezza della coppia e non di entrambi. Se il trend è abbastanza forte ne basterebbe uno solo dei due, dopodichè si può entrare in commercio.
  • Setup delle voci di commercio supplementare sul CALENDARIO NEWS – Ad esempio, ci sono tre notizie forti sul CAD all’interno della sessione principale, ma dopo aver analizzato le coppie CAD non vediamo alcun trend od oscillazione chiara. Se si controlla la heatmap dopo la notizia tutte le coppie CAD  mostrano forza dopo di essa, pertanto un commercio supplementare diventa più semplice oppure potrebbe anche verificarsi un breakout sul prezzo. Se guardate il gruppo JPY noterete che sono quasi tutti verdi, questo potrebbe trasformarsi rapidamente in un commercio supplementare per una voce di buy sul CAD / JPY perché il CAD è forte e il JPY è debole. In questo caso il  piano di trading potrebbe non essere chiaro sulle coppie di CAD, mentre il mercato è in attesa di notizie per stabilire una direzione sul CAD .

Quando una parte della coppia è forte e l’ altra è debole  questo effetto è chiamato “fionda”. Nell’esempio CAD / JPY, la notizia sul CAD avrebbe causato uno spostamento della coppia CAD / JPY di almeno 75 pips o forse molti di più se il sentimento del mercato e i segnali avessero tenuto, cosa che di solito accade sulle diverse news riguardanti il CAD. Sulla CAD / JPY si sarebbe dovuti passare subito agli indicatori di tendenza controllando lo stato delle tendenze CAD / JPY e di supporto e resistenza inferiore a 2 minuti. Questo è il modo in cui i commerci supplementari lavorano.

Trade supplementari basati su una notizia inaspettata – Altri trade supplementari possono verificarsi quando i politici, le agenzie di rating, i comunicati stampa o le notizie inattese come tsunami o azioni militari si verificano in tutto il mondo. Le coppie di valute possono volare su e giù rapidamente a causa di qualcosa di inaspettato. Questo può accadere in qualsiasi momento ed è per questo che si scambia con uno stop, può funzionare a vostro favore tremendamente bene se si ottiene una nuova voce e si fanno un sacco di pips o può essere sfavorevole se si rimane fuori dal commercio corrente. Il Forex Heatmap identificherà il commercio in tempo reale anche prima che arrivi la notizia inaspettata.

Le compravendite supplementari contro la tendenza – Se il GBP / USD è in una tendenza al ribasso e andate a fissare un piano di vendita con un potenziale di notizie provenienti dalle notizie sul GBP, la coppia, dopo la news, potrebbe salire contro la tendenza e alla fine tornare giù nel trend un paio di giorni più tardi, dopo lo stallo. Se la heatmap da una solida voce di buy contro la tendenza sul GBP / USD, i commercianti più esperti  possono considerare eventualmente la tesi di trading.

dollaro

Come monitorare in modo efficiente la sessione di negoziazione principale

La maggior parte delle voci sostenibili più forti si verificano all’inizio della sessione londinese per passare poi a quella statunitense. La finestra quotidiana è di circa 5 oo 6 ore e inizia circa 4 ore prima del mercato azionario US. Ecco un ottimo modo per monitorare il mercato e rimanere produttivi; rivedete sempre il piano di trading e dove sono stati creati i vostri allarmi, quali siano le notizie principali e siate sempre a conoscenza delle tendenze esistenti sul mercato. Se siete un trader sul timeframe lungo dovete imparare a spendere meno tempo davanti al computer, questo vi terrà più freschi e pronti per alcuni trade più difficili che potrebbero arrivare più tardi nella sessione principale.

Supporto e Resistenza con gli allarmi di prezzo

Ci sono quattro livelli di trader. I nuovi operatori iniziano dal livello 1 fino a raggiungere il livello massimo, il 4.

  • Livello 1Incompetenza inconscia – Non si sa nulla, non si sa abbastanza riguardo al forex. E’ necessario chiedere a qualcuno di più esperto facendo sempre domande pertinenti e precise. I neofiti spesso fissano gli indicatori che per loro hanno poco senso. Tutti partono da qui; è il primo grado del forex, mettete da parte il vostro orgoglio e iniziate l’apprendimento sulla carta o attraverso il trading demo.
  • Livello 2Incompetenza consapevole – Ora siete assolutamente sicuri di non sapere cosa sia il commercio del forex ed è ora che inizierete a leggere i grafici, le tendenze o le varie tecniche che vi permetteranno di fare trading in futuro. Bisogna “fare i compiti” utilizzando come strumento principale il commercio demo; è un po’ il momento di creare o di distruggere.
  • Livello 3 – Si fanno pips su carta, demo trading o si usano piccole somme di denaro reale, come i micro lotti, ma è ancora necessario fare tante domande. Non si è ancora a pieni giri e si ha ancora molto da imparare; le potenzialità del forex ora vi sono pienamente visibili.
  • Livello 4 – Le compravendite avvengono in modo automatico, non avrete nessuna emozione quando farete molti pips e adesso potete anche ridere se si dovessero ottenere degli arresti occasionali. Il forex è una forza positiva nella vostra vita ed inizia anche ad esserne una parte importante; il trading di successo non sarà più una sfida per voi.

Assicuratevi di identificare chiaramente a quale livello vi troviate ed accettatelo. Se siete alla ricerca di un partner commerciale dovete essere disposti ad ammettere chi siete e se sia possibile commerciare insieme.

1-21.10

Monitoraggio del supporto e della resistenza con il prezzo allarme nel forex

Il mercato del forex è un mercato di supporto e resistenza, tutte le tendenze iniziano e finiscono o al punto di supporto o a quello di resistenza. Anche tutte le inversioni e i rintracciamenti partono da qui. Il forex trading diventa molto più facile se si è esperti e se si riescono ad identificare le aree chiave di supporto e resistenza.

Qui vedremo un monitoraggio del supporto e della resistenza a breve termine, in particolare un Intra – day sul supporto del GBP / USD. Se il supporto e la resistenza a breve termine vengono confrontati con il supporto e la resistenza a lungo termine su semplici grafici e sugli indicatori di tendenza del forex che vedremo nel corso di questa lezione, allora la vostra comprensione del supporto e della resistenza sarà più forte ed è per questo che abbiamo bisogno di dividerli in breve durata e lungo termine. Per l’analisi del mercato del forex useremo di più l’analisi di tempo con semplici grafici a barre, lo stesso metodo che utilizzeremo per analizzare il supporto e la resistenza in diversi intervalli di tempo.

Controllo del supporto e della resistenza a breve termine

Se una coppia di valute è in trend è possibile utilizzare gli allarmi di prezzo per monitorare i breakouts del supporto e della resistenza a breve termine stabiliti nel corso delle ultime 18 ore, mentre le coppie si stanno consolidando. Per monitorare il supporto e la resistenza di breve durata è possibile impostare alcuni semplici indicatori di tendenza che sono disponibili su alcuni software, come ad esempio il Metatrader. Gli indicatori di tendenza funzionano in un certo modo e si deve riuscire a capire come essi lavorano. Ci sono indicatori utilizzabili tutti i giorni come le semplici medie mobili esponenziali che funzionano molto bene e vi aiuteranno a comprendere meglio come operare nel forex; questi sono indicatori correlati di prezzo storicamente appesantiti dai prezzi di supporto e di resistenza che portano più peso nel breve termine.  I dati storici sono contabilizzati nei grafici e le medie mobili esponenziali funzionano in modo simile con il naturale aumento dei dati del lato destro del grafico.

La procedura è la seguente: impostate questi grafici forex su una piattaforma, ad esempio appunto il Metatrader, controllando quelli dei minuti M5 e M15 su diverse coppie quando esse si stanno consolidando; annotate i numeri che vedrete perché questi saranno quelli relativi al supporto e alla resistenza a breve termine. È anche possibile chiamarli intra -day di supporto e di resistenza in quanto questi livelli sono stati stabiliti nelle ultime 12-18 ore. Il grafico che potete vedere sopra è un grafico che mostra M15 di supporto (intra-day) sulla coppia GBP / USD, dove basterà impostare l’allarme di prezzo immediatamente al di sotto del supporto stabilito nella parte destra del grafico.

2-21.10

 Controllo del supporto e della resistenza a lungo termine

Per monitorare il supporto e la resistenza a lungo termine il trading forex ha creato degli indicatori di tendenza gratuiti. Qui si dovrà verificare il supporto e la resistenza sui tempi più lunghi come H4, D1 e i grafici W1. Controllate il supporto e la resistenza quando le coppie si stanno consolidando sul lungo termine e annotate i numeri in modo tale che possiate confrontare quelli a breve termine con quelli a lungo termine. Non sarà troppo difficile e vi permetterà di capire meglio il mercato del forex in quanto si riferiscono a tutti i numeri di supporto e di resistenza sulle varie coppie presenti sul mercato. Il grafico qui sopra mostra il supporto a lungo termine (grafico W1) sul GBP / USD appena sotto 1.5300 ( linea gialla sulla destra) . Qui è molto facile individuare i livelli di supporto.

3-21.10

Come impostare i migliori allarmi di prezzo

Se decidete di impostare un allarme di prezzo al di fuori del supporto o della resistenza a breve termine assicuratevi di controllare anche quelli a lungo termine, nonché sulla stessa coppia. Nello screenshot relativo al GBP / USD bisogna impostare l’allarme di prezzo al di sotto del supporto (intra-day) sul lato destro del grafico, se la coppia GBP / USD si è mossa in un trend al ribasso. Confrontate il livello di supporto a breve termine con quello a lungo termine per vedere quanto spazio c’è tra i due. Se i numeri dovessero essere troppo vicini bisognerà impostare l’allarme fuori dai numeri di supporto a lungo termine, altrimenti semplicemente non varrà la pena provare a scambiare questa coppia. In altre parole se i numeri sono troppo vicini gli uni agli altri è meglio impostare allarmi di prezzo al di fuori del supporto o della resistenza a lungo termine in modo da avere più possibilità di di ottenere pip, qualora si decidesse di iniziare a commerciare.

A volte il supporto o la resistenza a breve termine corrispondono in modo uniforme al supporto o alla resistenza a lungo termine e quindi si possono abbinare molto bene. Se questo dovesse essere il caso qualsiasi breakouts di questi prezzi possono produrre nuovi forti rialzi o nuovi forti ribassi. Sul grafico del CHF / JPY si potrebbe impostare un allarme di prezzo a 76,00 per un potenziale breakout del prezzo al livello del supporto, ma come si può vedere sembra che il supporto sia stato tenuto per un lungo periodo di tempo e alla fine sia stata fatta retromarcia per eseguire un backup che è andato a costruire così una tendenza rialzista. È possibile impostare più allarmi su più coppie così da avere sempre il monitoraggio del forex sul movimento dei prezzi.

Picchi di prezzo vs aree di supporto e resistenza

Un picco di prezzo non è generalmente troppo importante quando si analizza il supporto e la resistenza; i picchi possono nascere in correlazione ad eventi di cronaca che si possono trovare sul calendario news del forex. Gli indicatori di tendenza sono più sensibili intorno alle aree di supporto e di resistenza dove si vedono le maggiori impennate di prezzo, che sono un po’ insignificanti, però, per gli indicatori di tendenza. Questi picchi possono essere salti veloci o piccole gocce che recuperano rapidamente lo stesso livello di prezzo. Il supporto e la resistenza contano molto per gli indicatori di tendenza utilizzati per analizzare il mercato; come abbiamo già detto tutte le tendenze iniziano e terminano al punto di supporto o di resistenza. Imparare a identificare i picchi aiuterà anche a conoscere meglio il forex e la loro relativa mancanza di importanza rispetto alle aree ben definite di supporto o di resistenza. Quasi tutti gli indicatori di tendenza trattano picchi come insignificante rispetto alle aree di ripetuti e continui di supporto e resistenza che sono molto significativi.

Analisi parallela ed inversa nel forex

L’analisi parallela ed inversa nel forex può essere utilizzata in due modi diversi: nell’analisi del mercato globale o nel punto di entrata in commercio. Troppo pochi sono i trader del forex che non conoscono questi concetti, ma si tratta di informazioni fondamentali. Se non si capisce l’analisi parallela ed inversa non si ha quasi nessuna possibilità di essere un trader di successo.

Analisi parallela ed inversa

L’analisi parallela ed inversa è lo studio di come le singole valute influenzano i movimenti delle coppie e dei loro cicli di movimento intra -day o nel contesto di una tendenza. E’ stata anche chiamata correlazione valutaria e analisi della singola divisa. Conoscendo questi concetti il successo nel forex trading dovrebbe salire alle stelle, anche perchè l’apprendimento dell’analisi in parallelo ed inverso può avvenire velocemente, in due o tre settimane a qualsiasi livello.

897182-aus-bus-pix-currencies

Le otto maggiori valute individuali

Qui ci sono le otto singole valute più negoziate nel forex che esamineremo in questo articolo:

USD Dollaro americano
CHF Franco svizzero
EUR Euro
GBP Sterlina britannica
JPY Yen giapponese
CAD Dollaro Canadese
AUD Dollaro Australiano
NZD Dollaro neozelandese

Si prega di notare che una singola valuta non è una coppia di valute, sembra molto semplice e scontato, ma è il punto cruciale di questa lezione numero 6 ed essenziale per imparare il forex trading. Una volta capito che una coppia di valute si compone di due valute distinte i vostri occhi si apriranno maggiormente nei confronti dei pips.

Esempi di coppie di raggruppamento parallele ed inverse

Un esempio di gruppo parallelo di coppie di valuta è il seguente:

EUR / USD
EUR / JPY
EUR / CHF
EUR / GBP
EUR / CAD
EUR / NZD
EUR / AUD

L’ Euro è a sinistra in tutte le coppie ed è la singola valuta comune.

Un esempio di gruppo parallelo ed inverso di coppie è il seguente:

GBP / CHF
AUD / CHF
NZD / CHF
EUR / CHF
USD / CHF
CHF / JPY

Il CHF si trova sulla destra in tutte le coppie, ma a sinistra sul CHF / JPY. Il CHF è la valuta individuale comune.

Discussione base su come e perché le coppie di valute si muovono

Primo esempio:

Se la coppia EUR / USD è in aumento e l’ USD / CHF è in calo, la debolezza del USD sta controllando e “guidando” il movimento di entrambe le coppie, l’USD è debole .

Secondo esempio:

Se la coppia EUR / USD è in aumento e l’ USD / CHF è anch’essa in aumento, l’USD non ne controlla il movimento. La forza dell’EUR sta facendo muovere verso l’alto EUR / USD e la debolezza del CHF sta causando la salita dell’USD / CHF. In questo caso l’euro è forte e il CHF è debole, quindi la coppia migliore da acquistare per il commercio sarebbe quella EUR / CHF. L’ USD è completamente fuori dal quadro nel secondo esempio in quanto è lontana dal guidarne il movimento.
Questi sono due degli esempi più elementari. Non conoscere queste informazioni di base rappresenta il più grande difetto dei trader di tutto il mondo.
Questa semplice logica funziona per tutte le 28 coppie di valute derivate ​​dalle otto singole principali e più ampiamente negoziate nel forex, viste sopra, che sono in grado di generare dai 500 a 1000 pips di profitto nel forex trading in una sola settimana di negoziazione, se il mercato dovesse essere in trend su diverse coppie. Vediamo un altro esempio di utilizzo su diverse coppie e valute e che utilizza la stessa logica.

Se l’ AUD / USD è in aumento e l’USD / CAD è in calo, la debolezza USD sta controllando e “guidando” il movimento di entrambe le coppie,  l’ USD è debole. Ma se entrambe queste coppie sono in aumento, l’USD non ha più il controllo del movimento e la coppia migliore per il commercio sarebbe quella AUD / CAD. Questa è la stessa logica degli esempi EUR / CHF di cui sopra, ma questa volta stiamo utilizzando diverse coppie e gruppi di valute.
Ancora una volta ogni coppia è composta da due singole valute e andando ad analizzare altre coppie negli stessi gruppi è possibile determinare rapidamente quelle che ne stanno guidando il movimento.

pa1

Nell’esempio sopra la coppia EUR / JPY è calata per diversi giorni sulla base di alcuni semplici indicatori di tendenza come le medie mobili esponenziali; è possibile controllare diverse coppie EUR o più coppie JPY nello stesso periodo di tempo in ascisse e determinare rapidamente se il movimento verso il basso della coppia EUR / JPY in questo periodo di tempo si è basata sulla debolezza dell’EUR o sulla forza del JPY o, magari, su entrambe le cose.
Se le coppia EUR / CAD, EUR / GBP, EUR / USD e EUR / CHF sono tutte in calo rispetto allo stesso periodo di tempo, allora la debolezza dell’EUR sta guidando il movimento in questo ciclo; se le coppia GBP / JPY, CAD / JPY e AUD / JPY sono tutte in calo rispetto allo stesso periodo di tempo, allora la forza del JPY è la ragione per cui la coppia EUR / JPY è scesa. Questo è incredibilmente semplice, ma viene ignorato da quasi tutti i trader del forex.
Ora bisogna applicare questa logica ad una delle 28 coppie di valute comprese nelle otto principali. Quasi subito si inizierà a capire perché le coppie si muovono e si potrà anche iniziare ad ottenere molti più pips dal vostro trading utilizzando i movimenti di base delle valute individuali. Questa logica di mercato del forex si presenta ogni giorno ai trader, ma quasi senza nessun preavviso; gli indicatori del forex e i sistemi disponibili oggi per i trader non prendono questa semplice logica in considerazione.

Utilizzare l’analisi parallela e inversa per analizzare il mercato Forex

Quando si analizza il mercato del forex bisogna sempre analizzare le coppie di valute come gruppo, non individualmente come una singola coppia. Analizzate prima tutte le coppie USD insieme, poi tutte le coppie JPY insieme e per finire analizzate tutte le coppie CAD insieme, ecc. Se si esegue questa operazione ogni giorno le tendenze del mercato, le oscillazioni e i cicli di consolidamento salteranno fuori dai grafici. Se all’interno di un particolare gruppo di coppie esse si stanno comportando tutte allo stesso modo, è molto difficile gestire un trade in queste condizioni. Ma è assolutamente necessario analizzare attentamente le coppie dato che in questo modo vi permetterà di prendere decisioni migliori in merito a quando eseguire il trade. Ad esempio, se si acquistano le coppie AUD / CAD, AUD / JPY e AUD / USD che hanno un trend al rialzo sarà molto più facile fare uno sforzo per rimanere in commercio per un periodo di tempo più lungo basato sulla forza complessiva dell’AUD. Questo concetto funziona per qualsiasi coppia ed è solitamente un metodo solido.
Ecco un esempio di come utilizzare correttamente l’analisi in parallelo ed inverso per analizzare la condizione di una coppia di valute particolare. Ad esempio, se si desidera condurre un’analisi sul USD / CHF si dovrebbe prima eseguire una analisi di diverse coppie USD utilizzando un analisi di time frame multipli, poi bisogna condurre un’analisi di time frame multipli del USD / CHF ed infine ripetere l’analisi su EUR / USD e GBP / USD. Dovrete quindi cercare una forza o una debolezza coerenti, le tendenze, le oscillazioni o i cicli di movimento in USD. Nel caso in cui non vi sia un accordo tra le 3 coppie USD si potrebbe anche condurre un’analisi del GBP / CHF e EUR / CHF in cerca di tendenze coerenti e di cicli di movimento sulla base della forza o della debolezza del CHF.
Analizzando prima l’USD e quindi il CHF è stata completata l’analisi del USD / CHF. Purtroppo questa facile operazione non viene fatta dalla maggior parte dei trader; se l’USD / CHF è in trend o oscillante e se il motivo era la forza o la debolezza dell’USD, allora avrete fatto l’analisi correttamente ed accuratamente.

Come sono costruite le coppie di valute

Questa sezione è incredibilmente semplice, ma quasi ogni trader è completamente cieco ad essa. La coppia EUR / USD è composta da due valute singole ciascuna con il proprio comportamento, i propri fondamentali, le condizione attuali di mercato e diverse ragioni per muoversi su e giù. Alla fine la coppia EUR / USD deve essere necessariamente analizzata separatamente, prima la valuta EUR e poi USD. Guardate questo esempio che è spesso fonte di confusione:

EUR / USD, o meglio, EUR USD

L’EUR e USD sono due valute separate che possono entrambe essere deboli, forti o entrambe possono essere in movimento in direzioni opposte in qualsiasi momento all’interno di una sessione di negoziazione o nel contesto delle attuali tendenze di mercato. La somma delle parti è uguale all’intero e 1 +1 è uguale a 2 nel forex; il momento in cui si inizia a vedere la coppia EUR / USD come due valute distinte e ogni valuta è analizzata separatamente, questo genererà una possibilità di successo nel forex trading creando anche molti pips.

Forza e Debolezza della valuta individuale

Quasi tutti i trader applicano degli indicatori tecnici alle coppie di valute, ciò non è però la tecnica migliore.  Se si acquista la coppia EUR / USD l’unico modo per portarla al rialzo è che l’ euro come valuta individuale sia forte o il dollaro come valuta individuale sia debole oppure che lo siano entrambe. Lo scenario migliore è che lo siano entrambe. Comprare l’EUR / USD implica l’acquisto della valuta di sinistra o di base e la vendita di una quantità equivalente di quella di destra o preventivo per pagare la valuta di base. Per esempio, l’acquisto di EUR / USD significa che si sta comprando l’Euro e utilizzando i dollari per fare il buy, ovvero si stanno vendendo i dollari. Questo concetto deve essere pienamente compreso. Gli indicatori tecnici non prendono in considerazione la forza o la debolezza della singola valuta; ci sono oltre 150 indicatori tecnici e oltre 100 tipi di grafici disponibili per i trader. Ma gli indicatori non guidano il movimento su una coppia di valute. L’unica cosa che guida il movimento su una coppia di valute è la forza di valuta o la debolezza delle due valute singoli che sono in coppia; la forza di una valuta individuale e la sua debolezza sono il pedale del gas per le coppie di valute, questo è ciò che li fa muovere veramente.

Come si prepara un buon piano di trading?

Per mettere in campo un buon piano di trading bisogna avere una molteplice visione dei time frame analizzando fino a 15 tempi diversi su 28 coppie di valute al giorno. L’analisi del mercato forex deve essere fatto sia su raggruppamenti di coppie che su singole valute che possono essere analizzate anche in gruppi con semplici indicatori di tendenza della media mobile esponenziale. E’ preferibile anche analizzare il supporto e la resistenza delle stesse coppie fissando specifici punti di allarme di prezzo nel piano di trading.

I punti di allarme

I punti di allarme sono in genere aree critiche di supporto e resistenza, servono anche a controllare i timer frame più grandi per i trends e le potenzialità dei pip utilizzando gli stessi indicatori di tendenza. inoltre sovete sempre, se possibile, monitorare e controllare, attraverso il calendario delle notizie, gli annunci riguardanti le notizie volatili. Queste operazioni servono per conoscere sempre la direzione delle tendenze principali delle 28 coppie di valute.

heatmap

Cos’è il Forex Heatmap?

E’ una vera e propria mappa visiva del forex che ci dice qual’è la coppia migliore per il trading e qual è o sarà la sua direzione; lavora sui principi di analisi in parallelo ed inverso del forex ed è un sistema di gestione che organizza una grande quantità di dati provenienti da 8 diverse famiglie di valuta individuali. I dati vengono presentati come una semplice mappa visiva delle 28 coppie di valute, è attiva nel mercato per tutto il tempo dalla domenica notte fino al venerdì pomeriggio ed è sempre disponibile; in questo modo è possibile imparare ad usare il forex senza indicatori tecnici contando solo sulla forza della valuta.

Forex Heatmap e Piano di trading

Quando è  combinata con un semplice piano di trading dove sono stati impostati in modo efficace gli allarmi dei prezzi al supporto e alla resistenza su diverse coppie di valute, è possibile controllare in modo efficace l’intero mercato forex per comprare e vendere le voci attraverso 28 coppie di valute aumentando notevolmente la produzione di pip. Conoscendo la direzione del trend primario insieme ad un sistema di gestione che visualizza la forza e la debolezza di una valuta individuale diventa una combinazione a dir poco potente.

Come produrre pips?

La maggior parte dei forex trader fa scalping con le coppie EUR / USD e GBP / USD attraverso gli indicatori tecnici. Un buon metodo invece è quello di fare swing, che analizza l’andamento del prezzo nel merato di riferimento, per posizionare la negoziazione di 28 coppie così che la produzione di pip sia sostanzialmente più elevata; i traders possono trovare anche pip aggiuntivi utilizzando l’HeatMap Forex quasi tutti i giorni della settimana. In un giorno di forte movimento il sistema può individuare oltre 2000 pips sulle coppie all’interno di una sola sessione di negoziazione.

 

3_Reasons_To_Keep_a_Forex_Trading_Journal_body_Picture_1

Indicatori di tendenza e Forex Forum Community

Molto utili per il trading è anche l’insieme delle medie mobili utili a condurre molteplici analisi di time frame. Questi indicatori servono per l’analisi di mercato e per seguire i piani commerciali, oltre che per le tendenze del forex. I forum della comunità forex sono molto uitili in termini di discussione dei metodi di trading, aluni raggiungono anche gli oltre 1300 trader e spesso l’iscrizione è gratuita. Si può discutere di analisi parallela ed inversa, supporto e resistenza, analisi di time frame o dei piani commerciali.

 

Forex Pips: Cosa Sono

Ci sono molti termini diversi usati nel Forex ma la cosa interessante è che sono molti di meno rispetto altre forme di commercio. Bisogna imparare questi pochi termini poichè saranno sicuramente di aiuto lungo la strada. In particolare nel forex una delle prime cose che bisogna fare è capire il significato del termine Pip.

Che cosa è un pip?

Un pip è essenzialmente un quarto numero decimale che definisce quanto vale una moneta rispetto un’altra. La cosa interessante da tenere presente sui pips è che non sono pezzi di informazioni in senso assoluto; quello che fanno i pips è misurare il movimento che una coppia di valute assume in un determinato periodo di tempo. In altre parole, se una coppia di valute inizia la giornata a 1.0000 e si conclude a 1.0010, ci sarebbero dieci pips positivi di vantaggio. Pip non è realmente un termine tecnico o un termine matematico, ma solo un termine che si riferisce alla circolazione di monete della stessa coppia. Nonostante non sia troppo tecnico, è molto importante da imparare, perché i cambiamenti dei pips sono alla base di Forex Trading.

Pips e Denaro

Un’ altra cosa da tenere a mente sui pips è che seguono una propria specificità effettiva nella conversione in denaro. In ultima analisi si riferiscono alla quantità di denaro che si guadagna negli scambi commerciali e la quantità di denaro si perde in un insuccesso. A tal fine, è importante capire i tassi di conversione tra pips e denaro. La formula matematica è piuttosto complessa, ma quando avviene la negoziazione sulla coppia EUR / USD , è molto semplice. Se si è negoziazione con un margine per un guadagno pari a $ 10000, il PIP sarà equivalente a $ 1. Se invece state negoziando con un margine per un importo pari a $ 100000, il PIP sarà equivalente a $ 10.