Dalle operazioni di mercato alla scelta del broker forex

Molti neofiti hanno imparato a conoscere lo spread quando la crisi economica si è affacciata minacciosa sul Vecchio Continente ed ancora oggi rimane oggetto di forte discussione tra i futuri traders del forex. Lo spread è la quantità di pips tra il prezzo di offerta e il prezzo di domanda, è ciò che fa fare soldi al broker su ogni scambio.  Ad esempio, il broker forex può pagare un prezzo di 1,3600 per l’acquisto o per la vendita di uno scambio che permetterà di acquistare la valuta a 1.3601 o venderla per 1,3599. Ora vediamo le principali azioni che si possono effettuare nel mercato del forex.

stock_trading_brokers

Scalping

E’  l’apertura e la chiusura di posizioni su vari prodotti finanziari  in un brevissimo arco temporale, di solito di qualche minuto. Quando si fa scalping con EUR / USD e GBP / USD per tutto il giorno lo spread diventa assolutamente importante, tuttavia spesso gli scalper alla fine della giornata di trattazione rilevano delle perdite nei loro account ed è per questo che molti consigliano di ignorare lo spread a coloro che hanno sistemi che commerciano molte coppie vincenti di valute. La risposta è che il sistema che stanno usando pagherà comunque. La selezione di un buon broker per fare scalping è sicuramente importante, anche se non si dovrebbe fare solo questa operazione e basta; anzi bisognerebbe essere degli swing traders e fare trading di posizione sulle migliori tendenze del mercato ogni giorno utilizzando sistemi che funzionino.
Ribadiamo. Non bisogna sempre fare sempre e solo scalping con un indicatore tecnico e bisogna smettere di preoccuparsi sempre per lo spread EUR / USD.

Leva e Margine

La leva per il commercio del forex è disponibile a partire da 30:1 fino a 400:1. Il leverage significa che per ogni euro che viene investito si ottiene X valore in denaro. Ad esempio, per comprare 1 mini lotto da 10.000 euro la coppia EUR / USD dovrebbe salire a 200 perché 200 x 50 = 10.000.
Di quanta leva si ha bisogno quindi? Da 50:1 a 100:1 è un range più che adeguato.

Importo Margine:

Per un micro lotto da 1.000 euro in valuta al leverage 50:1 con 20 euro, che è la quantità di margine, si ha: 50 x 20 = 1000. Con leva 100:1 si metterebbero sul piatto 10 euro.

Prezzo di allarme

Ci sono diversi tipi di sistemi di allarme nel forex che sono decisamente necessari. La maggior parte dei brokers ora ha sistemi di allarme integrati nelle loro piattaforme di esecuzione.
La configurazione di base è che l’allarme emetta un segnale acustico sul desktop del computer. Gli allarmi di prezzo sono molto importanti per la pianificazione e il monitoraggio del mercato del forex permettendo di non passare tutto il giorno a guardare gli indici di mercato; il mercato del forex è un mercato di supporto e di resistenza dove è necessario disporre di un sistema di allarme prezzo che misuri il vostro stile di vita.

Domande per il vostro broker:

Quali piattaforme offrite con gli allarmi di prezzo?

Quali tipi di sistemi di allarme sono disponibili, desktop, cellulare,etc.?

Rollover e swap

Questo è l’importo giornaliero degli interessi pagati o sottratti dal vostro conto in base alle posizioni cheavete e ai tassi di interesse prevalenti. Si può pagare in euro o attraverso una rettifica del prezzo del lotto.
Gli importi di pagamento di swap variano ampiamente da broker a broker. Un broker può pagare 50 centesimi al giorno su una coppia e un altro broker pagherà 2,00 euro al giorno sulla stessa coppia per l’acquisto o per la vendita di un lotto regolare. Avere un broker con buone vincite di swap è importante per il successo del nostro investimento. Di solito se il tasso di interesse della valuta che abbiamo acquistato è il più alto della coppia che è stata valutata, il guadagno rollover sarà positivo; in caso contrario se il tasso di interesse della valuta che abbiamo acquistato è il più basso tra le due valute della coppia, allora ci sarà un rollover negativo. L’ammontare del rollover oscilla giorno per giorno con il variare dei tassi di interesse.

Domande per il vostro broker:

Mi potete inviare una copia dei vostri attuali pagamenti rollover al tasso di interesse giornaliero per le coppie di scambio?

Comunicare con il proprio broker

Parlate sempre con il vostro broker prima di aprire un account e ottenete sempre una dichiarazione scritta su come verrà  gestito il vostro conto nel mercato del forex. Il compito del broker è quello di aiutare  l’apertura e la chiusura degli ordini, stoppare i movimenti e dare informazioni sull’account. Non deve fornire alcuna consulenza su quali tipi di coppie acquistare o vendere né possono suggerire in che modo i sistemi di negoziazione possano rendere un sacco di pips; a sua volta il trader deve dare istruzioni chiare su una linea telefonica registrata ed è per questo che è possibile variare gli stop e chiudere le partite o i lotti parziali per telefono. Se si pensa di avere un cattivo riempimento di un ordine è necessario fare lo screenshot del grafico di prezzo e dello schermo dell’ordine, senza aspettare troppo,  per poi contattate il broker chiedendogli di controllare il riempimento. Se si tratta di un errore evidente vi rilascerà un adeguamento immediato.

Interactive_Brokers_726984_i3

Tre possibilità di scelta

Ora avete tre possibilità. Gli scambi con un broker primario, con un introducing broker, ovvero con qualcuno che prende una commissione ogni volta che si scambia e che solitamente ha un accordo per vendere i propri servizi di intermediazione ad uno dei principali brand denominati appunto broker forex diventando un secondo livello di intermediario, o un fornitore IB che possa scontare tutte le tasse ai propri clienti. Quest’ultima è la miglior opzione  finanziaria per ogni trader visto che alla lunga si faranno più soldi; negoziare attraverso la IB, interactive brokers, è proprio come negoziare attraverso un mediatore diretto, l’ unica differenza è che il broker paga la IB, il cliente no.

Domande per il vostro broker:

Sei un IB o un mediatore primario?

Quali sono i vostri compensi?

Sintesi e conclusioni

Se disponete di un metodo di trading che funziona il vostro account crescerà  con qualsiasi broker, anche se non dovesse venire ottimizzata la selezione del broker. D’altra parte se si dispone di un metodo di trading forex che non funziona si perderà l’intero account, indipendentemente dal broker che si sceglie. Questo articolo sta ponendo le basi per cercare di iniziare a fare le domande giuste per determinare ciò che è meglio per voi in base alla quantità  di soldi che avete a disposizione, il livello di successo, il livello di esperienza e le preferenze personali. Il mediatore perfetto non esiste.  Ma per ottenere la maggior parte di ciò che si desidera si avrà  probabilmente bisogno comunque di due broker; è consigliabile infatti disporre di un broker di backup nel caso in cui ci siano malfunzionamenti sulla piattaforma di uno dei due broker forex selezionati e bisogna anche essere consapevoli del fatto che gli intermediari non hanno sistemi che rendono un istantaneo successo di pips in quanto questo non è il loro lavoro. Siate pronti quindi ad aprire molti account demo prima di poter avere l’esperienza minima per commerciare con soldi veri e discutete sempre e ragionevolmente di intermediazione con altri operatori del settore.

 

 

 

Alcuni consigli per trovare il giusto broker

Un broker Forex è un intermediario che aiuta le persone ad entrare e ad operare nel mercato del forex. Il rapporto tra l’investitore e il broker è calcolato in relazione alle posizioni e alle operazioni che vengono fatte dal trader sul mercato delle valute. Vediamo alcuni consigli importanti nella scelta di un broker.

Una delle cose più significative che bisogna ricordare ogni volta che si sta cercando un broker è che bisogna scegliere con calma. Dato che non è possibile intervenire ed operare direttamente sul mercato, il broker è una parte fondamentale del successo del proprio investimento.

Una cosa che si deve cercare quando si cerca un broker Forex è che sia facilmente contattabile. Ciò è una cosa un po’ difficile in un epoca in cui si tende a fare tutto via posta elettronica. Anche se parlare via email è sicuramente una delle possibilità, avere la possibilità di prendere il telefono e, in qualunque momento lo si desideri, parlare con l’assistenza di un broker, è una cosa molto importante e che fa la differenza.

Un modo più affidabile per portare a termine con successo la ricerca di un broker forex si basa sul tipo di piattaforma che viene usata. Per chi ha appena iniziato nel mercato del Forex avere piena accessibilità ai tutorial on-line è una necessità. Molti broker ti daranno pieno accesso al loro materiale, così come a documenti di testo scaricabili.

Allo stesso tempo, i broker devono avere un’ampia offerta di strumenti per chi vuole fare trading, qualunque sia il suo livello di esperienza. Questi strumenti permettono anche di risparmiare tempo e di aprire delle posizioni più precise e con maggiore cognizione di causa.

Infine, bisogna avere la garanzia che qualsiasi broker Forex si possa scegliere non nasconda dei costi ulteriori rispetto a quelli che vengono prospettati inizialmente.

Consigli per scegliere il giusto broker

Un sacco di persone entrano nel mondo del trading di valute senza contemplare l’importanza della scelta di un affidabile e onesto broker. Un buon broker forex può veramente fare la differenza tra il successo e il fallimento. Purtroppo molti nuovi investitori sono disinformati delle differenze essenziali tra i vari broker Forex. La preoccupazione principale è che l’industria del forex non è centralizzata, come invece accade per le borse. La distinzione principale che si osserva tra i broker forex sta, ad esempio, nella piattaforma di trading che viene usata.

Sappiamo che i broker garantiscono l’accesso al mercato delle valute senza alcuna commissione da dover pagare, dato che solitamente le commissioni sono pagate sotto forma di spread, che poi rappresenta il guadagno del broker stesso. Pur mantenendo gli spread molto stretti, il broker riesce a dare l’accesos al forex in maniera totalmente gratuita ed esente da commissioni.

Ci sono inoltre anche altri tipi di intermediari, tra cui possiamo vedere sicuramente gli Straight Through Processing sono degli intermediari che ricevono gli ordini direttamente dai clienti e li inviano ai loro fornitori di liquidità, come ad esempio le banche, con l’ordine di fare scambi sul mercato interbancario. In questa maniera fare trading di valute è una cosa semplice e veloce.

Attenzione davvero alla scelta del broker con cui entrare nel mondo del Forex. E’ sempre meglio aspettare un po’ di più ma essere certi di scegliere il broker giusto che scegliere in maniera frettolosa per rendersi conto, solo quando è troppo tardi, che si è fatta una scelta sbagliata. Il giusto broker è anche quello in grado di aiutare i suoi utenti a guadagnare denaro nel Forex, dato che più denaro un utente guadagna e maggiore sarà, di conseguenza, il guadagno del trader. In conclusione possiamo dire che la scelta giusta deve essere sempre fatta con ponderazione.

Oscillatore Awesome

L’oscillatore Awesome è sostanzialmente un oscillatore che mette in evidenza la forza di spinta di una determinata coppia di valute. Sostanzialmente, questo oscillatore altro non è che la differenza tra una media mobile semplice a 34 periodi e una media mobile semplice a 5 periodi formata da 2 barre mediane. Matematicamente parlando, la formula dell’oscillatore Awesome è (H+L)/2.

gbp-chf
Andando ad analizzare il grafico presente in questo approfondimento, ci accorgiamo che i segnali che ci indicano di poter entrare liberamente nel mercato sono alquanto semplici da intuire. Quando abbiamo che le barre dell’oscillatore sono maggiori rispetto alla linea dello 0, possiamo considerare l’apertura di posizioni in acquisto, sempreché vengano rispettate determinate condizioni:

  • le colonne che indicano il segnale iniziale dell’oscillatore siano di colore verde;
  • le colonne che si trovano dopo quella che indica il segnale iniziale siano di colore rosso e siano mano a mano decrescenti;
  • le colonne che si trovano dopo quelle rosse, siano nuovamente verdi e siano crescenti.

Possiamo inoltre considerare l’apertura di nuove posizioni long nel caso in cui:

  • ci sia una colonna al di sotto della linea dello 0;
  • subito dopo questa colonna deve apparirne un’altra al di sopra della linea dello 0

Un’ultima possibilità che ci “invita” ad aprire delle posizioni long si ha quando ci sono 2 picchi e il grafico al di sotto della linea dello 0, purché:

  • abbiamo un picco verso il basso che è seguito da un altro picco verso il basso, ma più alto rispetto a quello precedente;
  • nessuna barra attraversi la linea dello 0;
  • ogni picco del grafico deve essere più alto, ovvero più vicino allo zero, rispetto al picco precedente.

Ovviamente, l’oscillatore Awesome può essere indicato anche per l’apertura di nuove posizioni short. In questo caso le indicazioni che abbiamo riportato in precedenza dovranno essere completamente opposte.

Le forchette di Andrews – 2° Parte

Eccoci alla seconda parte dell’approfondimento dedicato alla forchetta di Andrews, un interessante metodo di analisi, applicabile con ottimi risultati anche nel Forex. Ricordiamo che la forchettà è composta da tre linee, che sono disegnate partendo da tre punti scelti a seconda dell’andamento del trend. Ricordiamo anche che il modo più proficuo per usare praticamente la forchetta di Andrews è di valutarne le possibilità a seconda del trend in corso. Dunque, conviene tracciarla a mano piuttosto che avvalersi di software appositamente realizzati.

250409_img

Immaginiamo che il mercato abbia segnato un punto di minimo, a seguito del quale c’è stata una ripresa non troppo violenta. Dal punto finale di questa ripresa il mercato effettua un rintracciamento fino a segnare un minimo, superiore al primo. Partendo da questo terzo punto è possibile tracciare la nostra forchetta.

Dobbiamo attendere che il mercato “senta” le linee che noi abbiamo tracciato per disegnare la forchetta. In che maniera possiamo accorgerci di questo? Dopo il recupero che è stato realizzato dal terzo punto, ci aspettiamo un rintracciamento. Dal momento in cui questo ritracciamento è terminato significa che il mercato “sente” il supporto e da esso riparte verso l’alto, in direzione della linea centrale della nostra forchetta.

A questo punto possiamo avere una sicurezza abbastanza alta che il trend abbia iniziato una corsa al rialzo, per cui possiamo aprire delle posizioni long. Il primo punto di entrata nel mercato è l’altezza del primo punto di massimo, fissando uno stop loss sul minimo relativo che è interno alla forchetta stessa.

Il secondo punto di entrata può essere impostato nel momento in cui il mercato entra in contatto con la parte più bassa della forchetta.

A questo punto dobbiamo controllare l’andamento del mercato per gestire le nostre posizioni, ovvero chiuderle quando abbiamo raggiunto un profitto soddisfacente oppure se il trend va contro le nostre previsioni.

Noi abbiamo considerato un trend rialzista. Le stesse considerazioni valgono, all’opposto, anche per un trend al ribasso.

Forex Broker

Il Forex è un settore in continua crescita, sia per la libertà di investimenti che è possibile effettuare, sia per le possibilità di guadagno economico che offre. Il Forex è un mercato che è aperto 24 ore su 24, dalla domenica sera fino al venerdì sera, dunque possiamo operarvi anche come “secondo lavoro”, se preferiamo anche durante la notte.

Inoltre ha delle possibilità di guadagno potenzialmente illimitate, mentre possiamo controllare perfettamente le eventuali perdite, dato che non possiamo scendere in negativo sull’importo di quanto abbiamo versato nel nostro account. Il Forex è dunque un business realmente aperto a tutti, basta solo scegliere un broker forex e iniziare questa fantastica avventura.

Cos’è un Broker Forex?
Il Broker Forex è sostanzialmente una società di intermediazione che gestisce materialmente le compravendite e porta a termine le nostre operazioni. In rete esistono tanti servizi di broker online, dunque prima di scegliere quello a cui affidarci è sempre bene valutare con calma tutte le varie alternative a nostra disposizione.

Valutiamo anche le diverse offerte che i broker forex propongono, per poi decidere con maggiore sicurezza quale è il migliore per le nostre specifiche esigenze.
Molti Broker ci propongono delle commissioni molto basse o pari a zero, il supporto 24 ore su 24 e un account demo per poter provare gratis il trading Forex.

Tra i migliori broker online che potremmo scegliere, sicuramente ci sono:

AVA FX, è un Broker Forex adatto sia ai principianti che agli esperti del settore, offre numerose possibilità di investimento, offre inoltre un account demo con 100.000 dollari, il supporto 24/24 e vari strumenti per fare trading.

eToro, decisamente il miglior broker per i principianti, in quanto mira a trasformare il Forex in un gioco, grazie ad una piattaforma assolutamente intuitiva.

ForexYard, anche questo è un broker adatto per principianti ed esperti, molto professionale.

Scegliere un Broker

La ricerca di un broker

Durante la ricerca di un broker è possibile sentirsi sopraffatti dal numero di intermediari che offrono i loro servizi on-line. Decidere richiede un pò di ricerca da parte vostra, ma il tempo trascorso vi permetterà sicuramente di conoscere meglio i servizi disponibili e i costi applicati dai diversi broker.

Dopo aver trovato il broker che fa al caso vostro, la prima cosa che sta da fare è controllare che sia regolamentato per non andare in contro a brutte sorprese.

Ecco un buon consiglio: Scegliete il vostro intermediatore e contattatelo tramite il supporto.
Potrete sperimentare subito la rapidità della loro risposta alle tue domande e può essere un metodo chiave nel valutare il modo in cui risponderà alle vostre esigenze. Se non si riceve una rapida risposta o la risposta non soddisfacente, è sicuramente meglio non riporre fiducia in quel mediatore.

Piattaforma di trading on-line

La maggior parte, se non tutti i Forex broker ti consentono un investimento relativamente facile. Il nucleo di qualsiasi piattaforma di trading è il sistema di ordinazione, per questo è sempre consigliato vedere le opzioni che sono disponibili provando un conto demo online (i migliori brokers ne offrono sempre uno). Esaminate attentamente la schermata di intermediazionec che dovrebbe includere:

  • la possibilità di visualizzare in tempo reale il tasso di cambio delle quote,
  • un riepilogo del tuo conto corrente con profitti e perdite, margini disponibili e qualsiasi margine bloccato.

La maggior parte delle piattaforme di scambio sono sia “web based” (in Java) e sia basate su un programma (che potete installare sul vostro computer). Potete scegliere la versione a seconda del vostro interesse personale:

  • Software basato su web: ospitato su sito web del proprio broker. Non sarà necessario installare alcun programma sul proprio computer e sarete in grado di accedere da qualsiasi computer che dispone di una connessione Internet.
  • Un client basato su software che puoi scaricare e installare ma che consente sul scambi sul tuo computer (a meno che non installi il programma su tutti i computer che utilizzi).

Di solito si preferisce scaricare e installare il programma poichè funziona più rapidamente ma la maggior parte dei programmi sono specifici per un sistema operativo. Ad esempio, la maggior parte dei broker offrono solo piattaforme di negoziazione per Windows. Se sei un utente mac o linux non potrai installare l’applicazione e dovrai accontentarti di utlizzare l’applicazione online del proprio broker.

Le piattaforme basate su Java sono preferite dalla maggior parte dei broker, poichè pensano che sono più sicure e affidabili dal momento che si è meno vulnerabili ad attacchi di virus o hacker.

In qualunque caso è sempre meglio aprire un conto demo e testare l’intermediario della piattaforma prima di aprire un conto vero e proprio.

Cosa cercare tra le caratteristiche del broker

  1. Spread basso.Nel mercato Forex lo ‘spread’ è la differenza tra l’ acquisto e la vendita di una determinata coppia di valute.
  2. Minimo investimento per aprire un conto.
    Per quelli che sono nuovi del mercato Forex riuscire ad aprire un piccolo conto con un piccolo investimento piuò essere un grande guadagno.
  3. Esecuzione automatica dei vostri ordini.
    Questo è molto importante per la scelta di un broker.

Cosa sono i Broker

Prima di entrare nel mercato Forex è necessario creare un account presso un broker.
Ma cosa è esattamente un broker?

In termini più semplici, un broker è un intermediario , un individuo o una società che acquista e vende ordini in base alle decisioni del commerciante. La moltitudine dei Brokers che si possono trovare online è dovuta al fatto che guadagnano molto riscuotendo una commissione o una tassa per i loro servizi. Scegliere un broker affidabile è essenziale per poter investire senza rischi per questo è opportuno fare molta attenzione.