Domande iniziali per fare trading sul mercato delle valute

Stai pensando di fare una prova nel mercato delle valute? Vorresti iniziare a guadagnare seriamente e concretamente, magari per guadagnare un’indipendenza finanziaria? Se è così, qui ci sono alcune domande preliminari che è necessario porsi prima di partire. Le risposte saranno utili per aiutarvi a decidere se si è o meno pronti a fare il grande passo in quest’arena piuttosto veloce (e rischiosa) del day trading.

Perché commercio in day trading?

Chiedetevi perché si vuole commerciare in day trading. Perché forse si percepisce questo tipo di commercio come un modo relativamente semplice per diventare ricchi in fretta? Oppure perché altre persone che si conoscono stanno guadagnando già con questo metodo di trading e si vuole fare la stessa cosa? Se è così, bisogna essere consapevoli del fatto che nessuno di questi motivi è sufficientemente valido per iniziare a fare trading. In primo luogo, anche se può essere concreto fare successo con il day trading, è tutt’altro che facile farlo e il rischio di fare delle perdite di grandi dimensioni è spesso presente. In secondo luogo, i day trader hanno un vero amore per le loro attività commerciali. Se non vi piace leggere i grafici, avere a che fare con i numeri, procedere alla lettura delle notizie di mercato, interpretare gli schermi delle quotazioni, apprendere nuove strategie di trading e lavorare in un ambiente dinamico, allora è meglio lasciar perdere.

Quanto capitale posso rischiare?

Anche se si pensa che il forex sia qualcosa che si vuole veramente provare, rimanere sempre la questione di quanto denaro investire. In teoria si può aprire un conto di trading con solo 100 euro, ma sarebbe meglio scegliere delle somme un po’ più grandi, dell’ordine almeno di 500 euro.

Quale esperienza / livello di conoscenza ho?

Uno dei motivi principali per cui i day trader non riescono ad avere successo è la mancanza di conoscenza. Chiedetevi quanta esperienza avete. Più si conosce e più si può avere successo nel mercato. In particolare, bisognerebbe saper rispondere a tutte le seguenti domande:

Che cosa è un’offerta? Cosa una domanda? Cos’è la dimensione dell’offerta? Che cosa è un market maker? Cos’è lo spread? Che cosa è un gap? Che cosa è un pip? Che cosa è un ordine di mercato? Che cosa è un limit order? Che cosa è un ordine di stop?

E’ solo l’inizio…

Le domande che abbiamo visto in precedenza non sono tutte quelle che ci si dovrebbe fare prima di iniziare a fare trading. E’ comunque un buon inizio, ma solo l’inizio…