Dollaro australiano e canadese in anticipo sulle notizie rialziste dalla Cina e i dati di inflazione

Il dollaro statunitense è stato poco scambiato durante la sessione di Lunedì, in quanto si aspettava il PMI manifatturiero Markit nel corso della giornata, così come i dati di vendita case oggi e domani. L’euro era stabile intorno a 1.36, davanti a tutti gli importanti indici del flash PMI della zona euro di giugno. Gli indicatori PMI dell’eurozona mostreranno se la ripresa economica della regione è sulla buona strada e sono seguito da vicino dai partecipanti al mercato. Ci si aspetta, in media, di essere vicino alle letture del mese precedente, mostrando una continuazione fiacca della ripresa.

[adrotate banner=’57’]

Il dollaro australiano ha guadagnato dopo una produzione cinese significativamente migliore del previsto, indicata dal PMI per giugno. L’indice, che viene compilato da HSBC, è salito a 50,8 dal 49,4 del mese precedente. Gli economisti si aspettavano una lettura di 49,7, secondo un ‘sondaggio Reuters. La relazione ha calmato i timori di un brusco rallentamento della crescita cinese.

Un forte settore manifatturiero cinese dovrebbe sostenere la domanda di materie prime, contribuendo in tal modo alla salita delle valute legate alle materie prime, come quelle dell’Australia e del Canada. Inoltre, il Canada ha pubblicato dei dati sull’inflazione più forti del previsto venerdì con l’inflazione che è salita al suo valore più alto da più di due anni al 2,3%. Il target della Banca centrale dell’inflazione è del 2%. Il dollaro è sceso a un minimo da oltre 5 mesi a 1,0720 contro la sua controparte canadese, la relazione ha sollevato dubbi circa l’adeguatezza del tasso di interesse di base del 1% nel paese. Il dollaro australiano ha registrato un valore massimo da più di 2 mesi rispetto al dollaro a 0,9442.

Le azioni mondiali sono state aiutate dai numeri cinesi positivi, come la propensione al rischio è stata aiutata dalla promessa di bassi tassi di interesse negli Stati Uniti. La sterlina è stata anche scambiata vicino al massimo pluriennale a 1,7061.

[adrotate banner=’57’]