La sfida Brexit, ecco cosa comporterà

L’Europa sta discutendo del rischio Brexit. Oramai siamo agli sgoccioli e nel giro di una settimana sapremo la decisione del popolo britannico, la discussione si sposterà alla “situazione del giorno dopo”, a prescindere da come il popolo del Regno Unito voterà il prossimo 23 giugno.

Quale sarebbe il contributo della Gran Bretagna, e quale il costo, nel caso in cui il paese dovesse restare o abbandonare l’Unione europea?

Si pensa che nel caso in cui la Gran Bretagna decidesse di lasciare l’Unione europea, si potrebbe innescare una recessione e il PIL reale del paese potrebbe tornare indietro del 6 per cento entro il 2020.

Naturalmente, non ci sarebbe un impatto equamente distribuito sui vari settori, perché si prevede che alcuni potrebbero venire colpiti più di altri. Mentre l’impatto specifico varierebbe da settore a settore, quello complessivo potrebbe essere davvero devastante, come abbiamo visto.

L’incertezza causata dall’uscita potrebbe sconvolgere i consumatori e il sentiment del mercato, provocando una svalutazione fino al 15 per cento della sterlina nei confronti del dollaro, oltre che dei legami commerciali più deboli che potrebbero aggravare questo calo dal 2018 in poi.

Le esportazioni farmaceutiche, l’accesso alla medicina e le sovvenzioni alla ricerca sono settori che potrebbero essere a rischio. il settore finanziario di Londra potrebbe sperimentare una “fuga di cervelli” con i cittadini europei che decidono di tornare a casa.

Ovviamente, c’è un costo nel voler rimanere in EU così come nell’abbandonarla, ed uno di essi è l’obbligo di partecipare al salvataggio dei paesi che sono in crisi.

Resta da vedere se, a conti fatti, alla Gran Bretagna conviene più l’isolamento che la co-operazione. Alcuni sono pronti a scommettere la prima, altri la seconda… quel che è certo è che se Brexit sarà, all’inizio sarà davvero dura per il popolo inglese.

E ci si chiede anche se la decisione della Gran Bretagna di uscire dall’UE potrebbe innescare un processo più grande, mettendo in pericolo l’esistenza stessa dell’Unione europea. La BCE si sta preparando all’impatto, così come la FED e le altre banche centrali. Il Regno Unito è una potenza economica non da poco, bisogna essere pronti.

Prestiti a fondo perduto: cosa sono e come richiederli

I finanziamenti a fondo perduto sono una delle soluzioni più vantaggiose per chi vuole iniziare un’attività d’impresa oppure per fare…

Prestiti cambializzati: cosa sono e perché richiederli

Le cambiali sono dei titoli esecutivi che possono essere usati, in caso di necessità, per garantire dei finanziamenti personali. In…