Segnali forex: cosa sono? Conviene usarli?

Sono vari i modi con i quali i trader cercano di operare nle mercato delle valute, con l’obiettivo ovviamente di cercare di guadagnare denaro. Uno di questi modi è tramite dei segnali forex. In questo articolo vogliamo vedere che cosa sono e come si possono usare per far sì che le operazioni che si aprono siano le più precise possibili.

Ad oggi ci sono letteralmente migliaia di strategie possibili su cui operare, oltre che ancor più metodi di trading: i robot trading (che permettono di operare anche 24 ore su 24), il trading manuale e i segnali forex.

Cosa sono i segnali di trading

Possiamo definire, in breve, un segnale di trading, come un suggerimento per l’apertura o la chiusura di una posizione sul mercato.

Perché usare i segnali forex

Diversi trader prediligono i segnali forex perché possono essere dei modi professionali e precisi di aprire delle nuove posizioni. Un segnale, se acquistato da un servizio professionale, permette di intervenire sul mercato con maggior cognizione di causa, in maniera tale da aprire e chiudere delle posizioni sulla base degli studi e dei segnali compiuti da aziende professionali che vendono il servizio di segnali.

I segnali di trading danno delle informazioni su come operare in maniera professionale e possono davvero migliore la produttività, per cui in linea generale, la risposta alla nostra domanda iniziale – ovvero se conviene usarli – è positiva: i segnali forex possono esssere un eccellente modo per investire in maniera maggiormente efficiente.

Chi può scegliere i segnali di trading?

In linea generale, tutti coloro che desiderano operare sui mercati, sia usando l’analisi tecnica che quella fondamentale, possono operare con i segnali. La condizione fondamentale, dal nostro punto di vista, è quella di non basarsi solo ed esclusivamente sui segnali in questione, ma di studiarli ed applicarli solo sulla base delle proprie conoscenze: è esclusivamente in questa maniera che si ha la certezza che il risultato finale sia il migliore in assoluto.

Come si possono creare dei segnali di trading?

Per chi non cercare di creare dei segnali forex in maniera autonoma, il primo passaggio è quello di affidarsi alle più importanti notizie economiche e macro economiche del momento. Ad esempio, il Brexit è stato un segnale molto forte per vendere la sterlina britannica, così come l’elezione di Donald Trump a presidente degli USA era un segnale di vendita del dollaro americano. Altri segnali importanti possono essere definiti quelli che legano una valuta ad una commodity, come ad esempio il greggio: solitamente se i prezzi del petrolio salgono, il dollaro canadese sale allo stesso modo – essendo il Canada un esportatore di petrolio – , mentre se i prezzi dell’oro nero scendono, il dollaro canadese scende.

Come usare i segnali

Dal momento in cui si trova il riscontro di un segnale di trading – acquistato o creato in maniera autonoma – l’uso avviene, in maniera pratica, a seconda dei casi, per entrare o uscire dal mercato.

Dividendi ENEL ordinari e straordinari

Contratti online e telelavoro in Italia: la situazione attuale Internet ha permesso a tantissime persone di intraprendere l'opportunità di lavorare…

Dollaro in calo dopo il licenziamento del capo FBI

Il dollaro è sceso oggi dopo che il presidente americano Donald Trump ha licenziato bruscamente il direttore dell'FBI, James Comey,…