Rivoluzione del lavoro, Matteo Renzi rincara la dose di promesse

L’Italia del nuovo Primo Ministro Matteo Renzi si sta impegnando per introdurre una serie di “importanti riforme” per creare posti di lavoro , rendere gli alloggi più accessibili e rimodellare i fatiscenti edifici scolastici .
Renzi, anche oggi, ha promesso di accelerare il ritmo lento delle riforme nella terza più grande economia della zona euro, una delle peggiori prestazioni del blocco della moneta.
“Mercoledì presenteremo un piano di alloggi a prezzi accessibili … e speriamo di ottenere misure relative alla Jobs Act”, ha detto Renzi nel corso di un incontro con i sindaci italiani a Siracusa.
Il governo era pronto investire 2 miliardi di euro per continuare a combattere la disoccupazione giovanile alle stelle; ora, a oltre il 40%.

La Commissione europea monitorerà le riforme in Italia e potrebbe infliggere pesanti ammende se non venissero attuate

In risposta , il ministero dell’economia a Roma ha detto che le riforme promesse dal governo sono in linea con la dichiarazione della Commissione . Si segnala che negli ultimi due anni, i governi italiani si erano concentrati sulla stabilizzazione delle finanze pubbliche e sono stati premiati con una forte riduzione degli oneri finanziari.
“Il momento è giunto, adesso possiamo credere nella crescita economica e mettere l’occupazione al centro dell’azione di governo”.

Padoan: “La competitività dell’economia italiana è attualmente limitata per l’elevato cuneo fiscale sul costo del lavoro, un problema che il governo si appresta ad assumere con determinazione”

Mentre Renzi non ha detto quali parti del suo cosiddetto “Jobs Act” saranno introdotte la prossima settimana , aggiungendo che il governo dovrebbe rendere il paese più conveniente per le aziende invogliandole assumere personale, riducendo il cosiddetto “cuneo fiscale”. “La competitività dell’economia italiana è attualmente limitata per l’elevato cuneo fiscale sul costo del lavoro, un problema che il governo si appresta ad assumere con determinazione”, ha detto il ministero dell’economia nella sua dichiarazione.

Il Pacchetto abitativo del governo, mira a ridurre, invece, tutte le imposte sulle abitazioni

Durante un discorso al parlamento, Renzi ha promesso un taglio a doppia cifra nel corso del primo semestre del cuneo fiscale. Il Pacchetto abitativo del governo, che è stato elaborato dal ministro Infrastrutture Maurizio Lupi, mira a ridurre, invece, tutte le imposte sulle abitazioni in affitto e a fornire, inoltre, mutui per la casa a prezzi più accessibili alle giovani coppie.

Chissà se, dopo l’ennesima promessa odierna, la valutazione sul nostro paese diverrà un po’ migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *