Mercati in attesa della BCE e della BOE

AZIONI

Quasi tutti i mercati sono in attesa per la BCE e la BOE che si riuniscono oggi anche se nessun cambiamento sostanziale è previsto da nessuno dei due. Fino ad allora, il mercato commercerà in una gamma stretta e passerà il tempo. Il Dow (16.443,34, 0,08%) sta cercando di stare vicino all’area di supporto di 16.300-200, da dove alcuni acquirenti emergono a spingere fino a 16.600 ancora una volta, ma senza alcun segno visibile di forza finora. Il Dax (9130,04, -0.65%) si trova di fronte alla prima chiusura positiva in una settimana dopo aver testato l’area di supporto a 9150-9000 e forse ora l’atteso rimbalzo correttivo sta per materializzarsi.

Il Nikkei (15.124,56, -0,23%) sta testando la banda di supporto di 15100-50 al di sotto della quale, si scenderà a 14.800-600. La qualità del calo attuale suggerisce che il valore di 15760 potrebbe non essere testato presto. Lo Shanghai (2.215,86, -0,07%), si trova ad affrontare un attacco di prenotazione di profitti da 2.230 proprio come previsto. Dopo la correzione o il consolidamento dovremmo avere il raduno di nuovo verso la resistenza finale a lungo termine di 2260-70.

Il Nifty (7.672,05, -0,96%) non è riuscito a rompere sopra 7760 e si sente in preda a delle prese di profitto come previsto. Dopo la tendenza a 7660, la tendenza al ribasso continua per l’area di supporto a 7610-7580.

COMMODITIES

Le materie prime sono miste. Rame, Nymex WTI e Brent sono ai minimi, mentre oro e argento sono marginalmente su. L’oro (1.307,15) p girato ieri sulle tensioni in Ucraina e l’aumento della domanda per il metallo. Ma nel lungo termine potrebbe seguire la forza del dollaro e diventare ribassista. C’è bisogno di aspettare e vedere se l’aumento sostiene e se lo porta verso l’alto o se da 1330 tornerà a livelli inferiori di 1.290 nelle prossime sessioni.

Argento (20,089) salito dopo la riunione della BCE di ieri, così rimbalza dal supporto cruciale nei pressi di 19.7. Se il supporto contiene, vedremo un rialzo verso 20 di nuovo. In generale la tendenza immediata è giù.

Rame (3,1775) in movimento e in forte calo da 3,25 con test di 3.15-3.10-3.07, da cui ci aspettiamo un po’ di correzione verso l’alto. Il Nymex WTI (97.00) è completamente sotto il controllo degli orsi ed è nettamente in calo. Andrà a rimbalzare dal supporto cruciale vicino a 96? O vedremo una nuova vendita ai livelli di 92-91,7? Tenete d’occhio il greggio. Il Brent (104,83) è variato nella regione 104-105 e rimane così nel breve termine. Esso deve rimbalzare dai livelli attuali e una rottura sotto 104 potrebbe essere vulnerabile ad una caduta verso quota 100-99.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *