M come modello testa a spalla (head and shoulders)

Tale modello presenta questo nome particolare per la forma dello stesso che assomiglia ad una testa con delle spalle, che rappresentano dei momenti importanti nel Trading. Vedremo quali.

 Le caratteristiche principali del modello grafico testa a spalla ( noto anche come head and shoulders)

Uno dei primi modelli più utilizzati dal Trader è rappresentato da quello dal nome Testa e spalla, noto anche head and shoulders, un nome particolare a prima vista buffo, che invece presenta delle forti utilità grafiche  per rappresentare dei momenti molto importanti presenti nel Trading. Deve il suo nome alla forma particolare assunta dal punto di vista grafico di una testa con delle spalle e dove i suddetti elementi rappresentano delle fasi specifiche del mercato. La testa ad esempio,  rappresenta il punto più alto raggiunto nella relativa fase finale di un mercato, la spalla sinistra il punto relativo al massimo relativo iniziale  e la spalla destra il punto relativo a continui acquisti effettuati sul mercato di riferimento da Trader meno esperti.

 Spalla sinistra come eventuale punto massimo e testa come un eventuale punto alto della fase finale del mercato

Il primo punto da identificare in questo interessantissimo modello, è in relazione alla spalla sinistra o left shoulder, che può rappresentare anche un massimo raggiunto in un’ottica di tipo rialzista e di una eventuale opportunità di acquisto verso un livello di supporto, delineato in un trend consolidato con tendenze al rialzo.  Tuttavia c’è da evidenziare che in tale fase grafica solitamente gli investitori non possono definire se la suddetta figura si  stà sviluppando in tempo reale, così come non sarà possibile ottenere dei segnali al ribasso. Il secondo punto da identificare è in relazione alla Testa o Head, che rappresenta nella maggior parte dei casi, il punto più alto raggiunto nella fase finale del mercato, oppure una prima divergenza negativa del Momentum che attesta cioè una situazione non al rialzo. Anche in questo caso non sarà possibile definire nel momento di sviluppo della suddetta forma di quale dei due casi si tratti, e ciò comporta la creazione di due comportamenti distinti e strettamente correlati all’ esperienza dei trader presenti sul mercato. Una prima categoria quali i Trader professionisti ad esempio potrebbe chiudere le posizioni acquisite sul mercato e vendere, in quanto viene data una maggiore importanza all’ eventuale calo presente sul mercato, mentre una seconda categoria quali i Trader meno professionisti ad esempio potrebbe non avvertire nessun pericolo e continuare nella attività di acquisto.

 Spalla destra come nuovo massimo e successiva probabile rottura dei prezzi sul mercato

Il terzo punto da identificare è in relazione alla spalla destra o right shoulder, che trova la sua formazione in relazione all’ ultimo punto esaminato dei Trader meno professionisti, che continuano a svolgere la loro attività di acquisto sul mercato nonostante dei primi segnali di una probabile inversione, con un prezzo che registra una ultima spinta prima di una probabile rottura. Ciò si traduce in un prezzo che prima sale e poi scende in maniera decisamente rapida tale da registrare un nuovo massimo (formazione completa cioè della spalla destra) e successiva probabile rottura dei prezzi sul mercato.

 

 

Autore: Iolanda Piccirillo

Classe 1985, laureata nel 2009 in Economia e Commercio all' Università Parthenope di Napoli con la votazione di 104/110. E’ La forte passione per il mondo finanziario maturata prima e dopo gli studi a spingere verso l’ avventura editoriale, al fine di poter dare la sua voce sulle diverse tematiche che girano attorno all'economia e al mondo del Trading.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *