Le azioni stanno consolidando cercando un recupero

AZIONI

I mercati globali stanno consolidando cercando di recuperare la maggior parte di tutte le loro perdite. I mercati asiatici hanno avuto una spinta dal Giappone, con il comitato di consulenza del ministero che sovrintende il fondo pensione che ha detto che non ha più bisogno di concentrarsi sulle obbligazioni nazionali.

Il Nikkei ( 14.954,48, 0,38 %) sta consolidando all’interno del campo di ieri, dopo aver raggiunto la zona di resistenza-obiettivo di 15000, con brevi correzioni intermittenti può salire verso 15.200-300.

Lo Shanghai ( 2.038,77, -0,70 %) è sceso bruscamente dopo che non è riuscito a rompere sopra la nostra zona di resistenza a 2075-77. Si sta contraendo in un triangolo e può rimanere in range interno a 2030-2075 per qualche tempo.

Il Dow ( 16.360,18, -0.22 %) sta consolidando vicino alla vecchia resistenza di 16400 e ora è richiesta una pausa sopra 16.400-600 per salire verso 17000.

COMMODITIES

L’oro ( 1.337,99) è scambiato più in basso all’interno di una tendenza rialzista generale. Mentre si trova sopra 1.324,44, possiamo aspettarci un eventuale aumento fino a 1360. L’argento ( 21.23), spazia all’interno della cruciale regione 20,98-21,5 e può continuare ancora per un paio di sessioni. Soltanto una rottura sopra 21,5 potrebbe portare più in alto a 22-22,2.

Il rame ( 3,2020) sta trovando delle difficoltà a sostenere i livelli superiori a 3,22-23 e sta testando il supporto del canale vicino ai livelli attuali. Ci sono possibilità di grandi movimenti in arrivo nel breve termine. C’è necessità di aspettare e guardare in tal senso.

Il brent ( 107,81) è caduto in basso con una rottura al di sotto di 108. Il supporto immediato in arrivo nei pressi di 106-107 potrebbe permettere il rimbalzo verso 108-110. Il Nymex WTI ( 101,1) è sceso drasticamente e può andare a testare il supporto vicino a 101. Gli orsi sembrano iniziare a guadagnare slancio e le probabilità di una caduta aumenterebbe se dovessimo vedere una discesa al di sotto di 101.

VALUTE

La maggior parte delle principali valute sono in rialzo in maniera tranquillo e possono rimanere così fino alla riunione della BCE di oggi.

L’euro ( 1,3727) non è riuscito a rompere sopra la nostra resistenza principale di 1.3850 per indebolirsi e questo fallimento mantiene il range compreso tra 1,3850 e 1,3650. Il sostegno maggiore arriva a 1,3550-75.

La sterlina ( 1,6719) si è ripresa da 1,6640 come previsto e l’aumento può estendere fino a 1,68. Si trova ora in una correzione del trend rialzista importante che può estendersi a 1,6540-1,65 solo se dovesse rompere il supporto di 1.66.

L’aussie ( 0,9023) ha raggiunto il nostro obiettivo di 0,90 prima di un nuovo indebolimento che lo fa rimanere in una vasta gamma compresa tra 0,89 e 0,91, solo una rottura di questa gamma può dare una mossa al trend con una direzione chiara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *