L’ applicazione di Fibonacci sul Trading ( 1° p.)

Osserveremo in generale le principali regole per tracciare delle griglie di ritracciamenti.

Leonardo Fibonacci e la teoria delle sequenze di numeri realizzata per una applicazione nella vita di tutti i giorni

E’ importante per una prima operatività nel Trading oltre che ad una conoscenza della definizione del prezzo e delle principali teorie sulle movimentazioni del prezzo, le caratteristiche degli strumenti più utilizzati per analizzare graficamente delle variazioni di prezzi sul mercato, come le griglie di ritracciamenti realizzate da Fibonacci. Leonardo Fibonacci è uno dei più grandi matematici italiani, nato nel 1170 a Pisa, ideatore di una teoria ancora oggi attualissima, che in prima battuta è ancora lontana dalla nascita del Trading stesso. L’ autore infatti individua una particolare sequenza di numeri “ 1,1,2,3,5,8,13,21 … “  che non presenta numeri inseriti a caso, ma fortemente legati da un elemento comune, ogni numero inserito ha una sua logica ed è legato al numero immediatamente successivo. Ad esempio 1+1= 2  o ancora 2+1= 3 e così via. Cosa notiamo in questa sequenza? Che ogni numero successivo presente nella serie è dato dalla somma dei due numeri precedenti. La teoria di Fibonacci della sequenza dei numeri ha permesso, o meglio facilitato dei calcoli molto importanti in una epoca così lontana senza le attuali e moderne tecnologie, ed inizialmente veniva utilizzata proprio per evidenziare dei fattori comuni, come ad esempio l’ evolversi di una crescita della popolazione di animali partendo dalla singola coppia.

 L ‘applicazione delle teorie di Fibonacci nel mondo del Trading

Per quanto attiene invece l’ applicazione delle teorie di Fibonacci nel mondo del Trading, si può far riferimento ad esempio agli stessi mercati finanziari, impostando una griglia di ritracciamento per evidenziare dei cicli di crescita e non di strutture molto ampie dei mercati stessi. Il presupposto nel Trading è di dividere un numero della serie per quello successivo, ottenendo un rapporto di 0,618 che presenta la caratteristica di restare costante per tutta la serie considerata. e successivamente impostato nello strumento di ritracciamento di Fibonacci per le dovute analisi tecniche sul mercato.

 L’ importanza della relazione tra i numeri 0,618 e 1,618 per impostare gli strumenti di Fibonacci

Viceversa dividendo un numero della suddetta serie per quello precedente, si ottiene un rapporto di 1,618, che presenta l’ utilità per i trader di poter eventualmente individuare dei potenziali obiettivi nel prezzo in un caso più specifico quale la fase di espansione. Cosa possiamo notare quindi dall’ applicazione delle teorie di Fibonacci nella vita reale e nel mondo del Trading? Che nel Trading si va oltre il solo concetto di sequenza dei numeri in una serie, ponendo invece una maggiore attenzione tra le relazioni dei numeri 0,618 e 1,618 utilizzati per impostare gli strumenti di Fibonacci. Dall’ applicazione nella vita di tutti i giorni ad una prima applicazione nel mondo del Trading, sarà il successivo passaggio da effettuare, per valutare non solo la valenza di tale strumento nel Trading, ma anche per capire gli elementi da considerare per un primo utilizzo, le varie utilità dello strumento, ed una prima applicazione in due casi specifici relativi ad un Trend al rialzo e al ribasso.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *