Il Venture Capital

Ci siamo occupati in passato dell’emissione, da parte delle società, di azioni e di obbligazioni al fine di finanziare i propri investimenti. Tuttavia, solamente imprese di dimensione elevata possono emettere con facilità sul mercato borsistico titoli azionari e obbligazionari.

Le imprese di piccola dimensione spesso raccolgono con più facilità i mezzi finanziari necessari facendo ricorso ad operatori del mercato finanziario noti come ventur capital.

Chi sono i venture capital

Vi è una pluralità di categorie nelle quali possono essere raggruppati i venture capital. Le principali sono le seguenti:

– ricche famiglie che hanno le disponibilità finanziarie e le capacità imprenditoriali per poter investire nel lancio di nuovi business;

– società appositamente dotate di mezzi finanziari per investire in business promettenti (a volte tali società appartengono a gruppi industriali che intendono diversificare i propri investimenti);

– investitori che agiscono a titolo puramente individuale (spesso definiti come angels).

Le fasi del finanziamento di venture capital

Gli economisti Bruno e Tyebjee hanno individuato sei tappe nel finanziamento di venture capital:

1) seed-money stage: ovvero piccoli finanziamenti al fine di sostenere un’idea;

2) start-up: ovvero il finanziamento ad imprese che hanno intrapreso la propria attività da non più di 12 mesi;

3) first-round financing: ovvero ulteriori finanziamenti per l’attività di produzione e vendita;

4) second-round financing: ovvero finanziamenti destinati a sostenere l’investimento in circolante;

5) third-round financing: ovvero finanziamenti per quelle imprese che hanno raggiunto il livello di break-even e che hanno intenzione di espandersi;

6) bridge financing: ovvero finanziamenti concessi a imprese che saranno in grado nel giro di pochi mesi di emettere sul mercato i propri titoli.

Successivamente i venture capital liquideranno la propria partecipazione nella società tipicamente attraverso un’offerta pubblica iniziale.

L’Offerta Pubblica Iniziale (IPO)

L’IPO non è però solamente un mezzo per permettere ai venture capital di liquidare il proprio investimento.

Infatti, se un’impresa riesce ad ottenere buoni risultati ed ha necessità di raccogliere ulteriori mezzi propri può decidere di effettuare un’IPO al fine di raccogliere ulteriori mezzi di finanziamento.

Ciò avviene non attraverso la vendita sul mercato di azioni già in circolazione ma attraverso l’emissione di nuove azioni il cui ricavato andrà direttamente nelle casse della società.

Gli aspetti tipici di un’IPO

Ogni IPO è una storia a sé, vi sono però delle circostanze ricorrenti che caratterizzano la gran parte delle quotazioni in Borsa. Le principali sono le seguenti:

– underpricing: le società che si quotano in Borsa normalmente sperimentano una sottovalutazione delle proprie azioni. Ovvero il prezzo di quotazione in Borsa è solitamente inferiore al prezzo di mercato che si registra al termine del primo giorno di negoziazione;

– underperformance: solitamente il prezzo delle azioni negli anni successivi alla quotazione hanno una performance peggiore rispetto a quella del mercato nel suo complesso;

– disinvestimento da parte dei vecchi azionisti: la maggior parte degli IPO hanno lo scopo, come detto in precedenza, di fornire ai fondatori la possibilità di monetizzare il proprio investimento.

Per dubbi o curiosità non fatevi problemi a porre domande. Per approfondimenti sulle tematiche affrontate segnalatemelo e provvederò a fare un focus.

Autore: David Beleggia

Laureato con lode in Economia Aziendale all'università Bocconi di Milano ed abilitato alla professione di Dottore Commercialista e Revisore Contabile. Si occupa da circa 10 anni di corporate finance. Ha gestito in prima persona numerose operazioni di fusione ed acquisizione, ristrutturazione del debito e riorganizzazione societaria. Ritiene l'analisi fondamentale la base di partenza per qualsiasi decisione di investimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *