Il leasing: cosa è e come funziona

Il leasing oggi rappresenta una delle forme contrattuali più importanti nella pratica professionale e molti degli assets delle aziende sono in leasing. Appare perciò opportuno cercare di approfondire il tema del leasing al fine di comprendere il funzionamento e le caratteristiche di tale tipologia contrattuale.

Cosa è il leasing

Il leasing è un metodo per finanziare l’acquisizione di un determinato bene. Oggi quasi tutti i beni possono essere presi in leasing.
Ogni contratto di leasing coinvolge due parti: il locatario ed il locatore. Il locatario è colui che utilizza le attrezzature ed il locatore è colui che ne è il proprietario.
Il vantaggio principale del leasing è solitamente la possibilità di ridurre il carico fiscale.

Le caratteristiche principali del leasing

Il contratto di leasing stabilisce che il locatario ha il diritto di utilizzare un dato bene ed in cambio deve effettuare dei pagamenti periodici al locatore (ovvero il proprietario del bene).
Il locatore può essere sia il costruttore stesso del bene sia una società di leasing indipendente. Nel caso di società di leasing indipendente, essa dovrà acquistare il bene dal costruttore.
Dal punto di vista del locatario, il leasing è simile all’acquisto del bene con un prestito garantito. I termini del contratto di leasing sono paragonabili a quelli che una banca potrebbe predisporre per un prestito garantito. Si può perciò sostenere che il leasing è una forma di finanziamento.
Il leasing può essere suddiviso in operativo e finanziario.

Il leasing operativo

Nel passato il leasing operativo veniva definito come un contratto di leasing nel quale il locatario riceveva anche un servizio di assistenza. Oggi tale definizione di leasing è in disuso, restano però alcune caratteristiche particolari del leasing operativo.
Innanzitutto il leasing operativo generalmente non viene interamente ammortizzato. Ciò avviene in quanto la durata del leasing operativo è generalmente minore della vita economica del bene.
Come detto, inoltre, il leasing operativo generalmente richiede che il locatore si occupi della manutenzione del bene.
Infine, il leasing operativo è generalmente caratterizzato anche dall’opzione di revoca. Tale opzione conferisce al locatario la facoltà di annullare il contratto di leasing prima della data di scadenza.

Il leasing finanziario

Il leasing finanziario è l’opposto del leasing operativo. Le sue principali caratteristiche sono le seguenti:
– Il bene viene generalmente interamente ammortizzato;
– Non può solitamente essere annullato;
– Il locatario generalmente ha la facoltà di rinnovare il contratto alla scadenza;
– Non prevede la manutenzione o altri servizi da parte del locatore.

Il sale and lease-back

Si sente spesso parlare di sale and lease-back. Con tale termine si intende l’operazione attraverso la quale una società vende un bene in suo possesso ad un’altra ed immediatamente lo riprende in leasing.
In tale operazione il locatario riceve una somma di denaro dalla vendita del bene e lo stesso locatario si impegna ad effettuare dei pagamenti periodici mantenendo in tal modo l’utilizzo del bene.

Per dubbi o curiosità non fatevi problemi a porre domande. Per approfondimenti sulle tematiche affrontate segnalatemelo e provvederò a fare un focus.

Autore: David Beleggia

Laureato con lode in Economia Aziendale all'università Bocconi di Milano ed abilitato alla professione di Dottore Commercialista e Revisore Contabile. Si occupa da circa 10 anni di corporate finance. Ha gestito in prima persona numerose operazioni di fusione ed acquisizione, ristrutturazione del debito e riorganizzazione societaria. Ritiene l'analisi fondamentale la base di partenza per qualsiasi decisione di investimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *