Grecia, presto una nuova tranche di aiuti

I legislatori greci hanno approvato una legge di riforma per sbloccare circa 8,8 miliardi di euro di prestiti di salvataggio da parte dell’Unione europea e del Fondo monetario internazionale. La legge, che era una condizione necessarie per poter arrivare ad ulteriori aiuti, è entrata facilmente in vigore grazie anche all’appoggio dei tre partiti che compongono la coalizione di governo in Grecia. I voti a favore sono stati 168, mentre quelli contrari sono stati 123.

Dopo l’approvazione da parte del Parlamento, gli alti funzionari della zona euro si incontreranno oggi per approvare il pagamento in ritardo di 2,8 miliardi di euro in prestiti di salvataggio. I ministri delle finanze della zona euro, quindi, si incontreranno il prossimo 13 maggio per decidere di rilasciare una ulteriore tranche da 6 miliardi di euro al paese ellenico.

La Grecia ha un disperato bisogno di quei soldi per pagare gli stipendi, le pensioni e le obbligazioni detenute dalla Banca centrale europea, che hanno scadenza il 20 maggio.

La città di Atene e la Grecia tutta sono state oggetto di una visita da parte degli ispettori del UE e del FMI,  all’inizio di questo mese, che hanno dichiarato come il paese fosse sulla buona strada per raggiungere i suoi obiettivi di salvataggio.

In cosa consiste la nuova legge? Praticamente, essa rende più facile licenziare i dipendenti pubblici per motivi disciplinari, estende una tassa di proprietà molto impopolare e apre alcune professioni, come quelle dei commercialisti e dei panettieri.

Le misure per ridurre il deficit di bilancio della Grecia e per rendere la sua economia più competitiva sono una condizione fondamentale per continuare a ricevere il piano di salvataggio. Atene ha già ottenuto circa 200 miliardi di euro di prestiti di salvataggio a partire dalla metà del 2010 e altro bisogna ancora fare. Nel frattempo, l’economia continua a ridursi, la disoccupazione è salita a livelli record del 27 per cento e il reddito disponibile per i Greci si è ridotto di circa un terzo.

Autore: Guglielmi Franco

Mi preoccupo di tenervi aggiornati sulle ultime notizie dal mondo del Forex in tempo reale, con approfondimenti sulle migliori notizie in campo economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *