Oro : volatilità in area 1.350$

Buon giorno e buon inizio settimana per tutti voi lettori della rubrica easy commodity; quest’oggi come di consueto, andremo ad analizzare il quadro tecnico del gold per mezzo di candele daily attraverso le quali saremo in grado di identificare quelle che sono le aree target più importanti ed emblematiche per poter operare correttamente ed in accordo con il mercato. L’andamento dell’oro, come vedremo tra un attimo, ha subito un sostanziale rallentamento di quella che era la tendenza saldamente rialzista relativa agli ultimi mesi di contrattazione; ad oggi quindi stiamo assistendo ad una fisiologica fase di recupero, la quale si sta delineando in un area molto interessante; scopriamo il perché.

Analisi tecnica – Oro

I prezzi dell’oro hanno raggiunto il massimo annuo di 1.354,83$ l’oncia ed al momento viaggiano nell’intorno dei 1.340$, in linea con quella che è l’area che alternativamente funge sia da barriera che da resistenza, a seconda che i prezzi sostino al di sotto o al di sopra. Come accennato pocanzi, il gold proviene da un importante congiuntura rialzista la quale, dopo aver spinto i prezzi dai minimi relativi di area 1.185$ sino ai massimi relativi correnti, si sta concedendo una momentanea fase di stasi e di rifiatamento. E’ probabile infatti che, a fronte di questa lateralità – in bilico in area 1.350$ – l’andamento del gold prosegua per inerzia, nella direzione già impostata ovvero a rialzo. La media mobile a 20 periodi – linea turchese – mostra congiuntamente un sentment ed un outlook di periodo favorevole e non a caso, i livelli di tale indicatore, hanno mostrato dei valori costantemente crescenti, in un ottica di continuation trend rialzista. La rottura del livello di mezzeria apprezzabile in area 1.300$, ha sancito il benestare del mercato nei confronti di questo andamento di periodo dell’oro che, in una situazione globale abbastanza incerta, probabilmente è tornato ad essere il bene rifugio per eccellenza e non è da escludersi – come detto pocanzi – una prosecuzione rialzista di questa tendenza di periodo.

[adrotate banner=”56″]

Immagine 1

Come operare

Al momento tuttavia, potrebbe essere poco intelligente posizionarsi a mercato poiché il titolo, sebbene sia sorretto da un andamento rialzista di medio – lungo periodo, al momento è catalizzato da una lateralità pericolosa in area 1.350$; in quest’ottica, una rottura rialzista della barriera di periodo – linea tratteggiata in area 1.360$ – alimenterebbe un rally di periodo il quale attrarrebbe sicuramente nuovi investitori di posizione. D’altro canto invece, poco sotto area 1.340$, si è delinato un bottom che potrebbe fungere da importante supporto di breve ed offrire – per i più temerari – un livello di ingresso sulla debolezza. Ad ogni modo, il consiglio è quello di operare seguendo il mercato, evitando di anticiparne fallacemente, le mosse.

(© riproduzione riservata)

[adrotate banner=”56″]

Autore: Fabio Brigida

Nato a Monopoli l’11 febbraio del 1985, appassionato di analisi tecnica, muove i primi passi nel mondo degli investimenti finanziari all'età di 26 anni. Nel 2012 ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in Statistica per le Decisioni Finanziarie ed Attuariali presso l’ Università degli Studi di Bari ed attualmente collabora con diversi portali di finanziari, in veste di analista tecnico e trading advisor. Amante dei colori, i suoi principali interessi sono nella lettura, nella musica e nella casualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *