Forex tra analisi tecnica e fondamentale

Come si capisce, nel forex il segreto del successo sta nella capacità di determinare i movimenti futuri del mercato e gestire in modo intelligente il proprio portafoglio. Per anticipare il mercato ci sono due rami principali di analisi: analisi grafica e analisi fondamentale.

Questi due tipi di analisi sono fondamentali per la comprensione dei meccanismi e dei fattori coinvolti nel futuro movimento di coppie di valute.

La prima (detta anche analisi tecnica) è lo studio dei grafici Forex. Questi studi solitamente vengono realizzati con diversi indicatori. L’idea è molto simile allo studio meteorologico (se ci passate il confronto): un meteorologo fa le previsioni usando vari indicatori come la temperatura, l’umidità, la pressione, il vento, ecc … Abbinando queste informazioni, e per analogia con quello che sa già, egli sarà quindi in grado di decidere sulle previsioni future con più o meno certezza.

L’operatore forex che fa l’analisi grafica studierà i grafici di differenti coppie di valute utilizzando indicatori quali oscillatori, le medie mobili, indici di volume, linee orizzontali o oblique, ecc. Abbinando queste informazioni con l’esperienza, il commerciante sarà quindi in grado di evidenziare delle impostazioni particolari nei mercati cercando di capire se i prezzi potranno salire o meno.

Ovviamente, tutto viene stima con più o meno certezza. L’obiettivo non è quello di essere nel giusto ogni volta (questo è del tutto impossibile, se qualcuno dice il contrario, attenzione!), l’obiettivo è quello di essere nel giusto per più della metà del tempo.

L’analisi fondamentale, invece, si basa sulla situazione economica. Ci sono due tipi fondamentali di analisi di questo genere. La prima è quella che studiare il mercato nel lungo periodo (fino a diversi mesi) dato che la situazione economica influenza l’andamento della moneta. Quest’analisi si dimostra molto complicata perché richiede una maggiore conoscenza e la possibilità di leggere le informazioni critiche inaccessibili ai singoli operatori. La seconda parte è costituita dall’analisi fondamentale legata a molte piccole notizie economiche.

Più volte al giorno vengono pubblicati degli annunci economici più o meno importanti. Il loro risultato, quando diverge dal risultato comunemente previsto, provoca una più o meno forte accelerazione rialzista o ribassista.

Possiamo citare ad esempio il tasso del numero dei disoccupati, la disoccupazione, il risultato delle bilance commerciali, gli indici di consumo, i tassi di interesse bancari o i discorsi sul futuro della politica monetaria di uno Stato da parte dei capi di governo.

Tutti questi annunci sono una testimonianza del clima economico di una moneta (o di una nazione) e possono quindi innescare un forte impatto sul mercato.

Autore: Guglielmi Franco

Mi preoccupo di tenervi aggiornati sulle ultime notizie dal mondo del Forex in tempo reale, con approfondimenti sulle migliori notizie in campo economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *