Consigli per un principiante che vuole imparare a fare forex

Ogni nuovo trader che investe nel Forex lo fa con un unico obiettivo in mente: fare profitti. La buona notizia è che un investitore può avere successo nel commercio del Forex e fare buoni profitti, alcuni addirittura possono raggiungere una certa libertà finanziaria. C’è ovviamente anche il rovescio della medaglio, ovvero che il conseguimento di profitti nel Forex non è una cosa così facile come può sembrare. Ogni trader principiante dovrebbe essere realistico circa le sue possibilità di guadagnare. Il percorso verso l’alto è un terreno difficile, dove il 90% dei principianti cade.

Nella ricerca di una carriera nel forex, bisogna essere cauti circa le promesse di guadagno sicure al 100% da parte di seducenti esperti. Non è semplice diventare un trader redditizio, a volte sono richiesti mesi o anni di esperienza. Tenete a mente e ricordate sempre queste parole.

Ci sono praticamente tonnellate di informazioni circa il modo migliore di fare trading, tantissimi consigli, sistemi e indicatori per poter investire al meglio nel mercato delle valute. Tante informazioni potrebbero mandare in “tilt” il cervello di un principiante. Meglio scegliere pochi e buoni consigli su come investire, affidandosi solo a poche ma efficaci fondi. Tra le conoscenze chiave da avere vediamo la gestione del denaro, l’analisi fondamentale e la capacità di leggere le linee di tendenza.

Nonostante le sfide, il Forex permette di guadagnare molto. Si consiglia di aprire un conto demo con qualsiasi broker e entrare nel mondo del trading virtuale, che diventerà la vostra base di apprendimento per i prossimi mesi.

Se siete nuovi al trading, attenzione prima di iniziare a correre nel commerciare con denaro reale. A meno che non ci si può permettere di perdere, bisogna avere un’esperienza di trading di almeno 3 mesi prima di pensare di investire denaro reale. Ci sono ampi dibattiti sul fatto che è meglio attenersi ad una piattaforma di trading demo piuttosto che aprire un piccolo conto live ai fini dell’apprendimento. La risposta è: dipende dalla propria situazione finanziaria. Se ci si può permettere di perdere il denaro che si investe, se volete sentire l’effetto del trading reale, allora questa è una straordinaria esperienza e si può certamente aprire un piccolo conto con un broker Forex. Se, invece, non ci si può permettere – o non si vuole – perdere neanche 100 o 200 euro, allora meglio rimanere con un conto demo.

Mantenere il sangue freddo e lasciarsi ispirare, continuare a studiare, a mantenere costante il processo di apprendimento che si fa, mettendo in pratica ogni giorno la propria esperienza.

Autore: Guglielmi Franco

Mi preoccupo di tenervi aggiornati sulle ultime notizie dal mondo del Forex in tempo reale, con approfondimenti sulle migliori notizie in campo economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *