Coffee : rottura ribassista di area 118$

Coffee – Future ICE US

Seduta decisamente negativa per il coffee il cui prezzo ha subito un crollo dell’1,68% portandosi così pericolosamente al di sotto del supporto statico posto in evidenza in area 118,20$. Il future sul coffee al momento viene scambiato nell’intorno dei 117$ ed il valore minimo raggiunto dalla commodity nell’ultima seduta di contrattazioni, ha infranto a ribasso l’andamento della media mobile a 20 giorni, la cui impostazione di medio periodo è decisamente rialzista; tuttavia lo storno corrente avrà sicuramente delle ripercussioni sul prosieguo ascendente di tale indicatore il quale al momento funge da supporto dinamico per i prezzi di una commodity sembra aver trovato in area 120$, una barriera ostica di medio periodo. La forte volatilità che ha caratterizzato il trading range [118$ – 120$] si è pian piano affievolita man mano che tale area si consolidava e di conseguenza, le estese candele rialzista e ribassiste, hanno lasciato il posto ad una serie di spinning top che hanno preparato la base per un sell – off di breve periodo che ha spinto i prezzi del coffee sui livelli correnti. Il prezzo minimo raggiunto nella seduta di contrattazione di ieri è stata 15.95$ ed è proprio questa l’area target da tenere in considerazione per scongiurare un potenziale prosieguo del sell – off; il supporto statico e psicologico di area 15$, potrebbe essere raggiunto nel breve e fungere da volano per un rimbalzo tecnico in linea con quella che è la tendenza rialzista di fondo. Il quadro tecnico è sensibilmente peggiorato, ma l’outlook permane positivo.

Immagine 1

Cocoa – Future ICE US

Dall’ incorcio rialista dei prezzi con la media mobile a 20 periodi,  si evince che il quadro tecnico del Cocao è ancora bello tonico e vitale e, nonostante lo storno delle recenti settimane abbia spinto i prezzi sul supporto statico di area 2.642$,  il mercato ha manifestato un immutato apprezzamento nei confronti de Cocao, riportando così i valori al di sopra della barriera statica di periodo, in area 2.748$. Si tratta indubbiamente di un primo tentativo di affondo verso quello che è il vero target di breve – medio periodo del Cocao ovvero la barriera storica di area 2.832$ che non viene infranta al rialzo, dal lontano 2010.   Un operatività di breve – medio periodo potrebbe essere impostata al riazlo in linea con quanto detto pocanzi, ma per chi si accontenta di gain percentuali ancora più ristretti, è possibile considerare la resistenza di mid – range di area 2.781$ come target primario di brevissimo corso; il quadro tecnico  è ben impostato al rialzo e l’outlook permane positivo.

Immagine 2

Natural Gas – Future Nymex

Il gas naturale completa il rimbalzo tecnico e si riporta nei pressi della resistenza statica di area 4.40$; una stupenda reazione di forza su di un quadro tecnico convulso, il cui outlook è al momento incerto.

 Immagine 3

(© riproduzione riservata)

 

Autore: Fabio Brigida

Nato a Monopoli l’11 febbraio del 1985, appassionato di analisi tecnica, muove i primi passi nel mondo degli investimenti finanziari all'età di 26 anni. Nel 2012 ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in Statistica per le Decisioni Finanziarie ed Attuariali presso l’ Università degli Studi di Bari ed attualmente collabora con diversi portali di finanziari, in veste di analista tecnico e trading advisor. Amante dei colori, i suoi principali interessi sono nella lettura, nella musica e nella casualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *