Caccia allo Stop Loss, che cosa è e come funziona?

Come saprai, un broker forex fa soldi quando si prende una posizione. Essi fanno pagare alcuni pips quando si acquista una coppia di valute. Il numero di pips che i broker incassano quando si acquista una coppia di valuta si chiama spread. Diversi broker hanno spread diversi per diverse coppie di valute. Lo spread è quasi l’unico modo in cui i broker forex fanno soldi.

Un broker affidabile è felice incassa il denaro che fa legittimamente con il forex e non vuole altro denaro. Ovviamente, per un broker il profitto di un trader è una sorta di perdita, e viceversa. La caccia allo stop loss è uno dei modi in cui i broker cercano di non far incassare soldi al trader. Quando un cliente prende una posizione corta e imposta uno stop loss e il mercato va contro la posizione e si avvicina allo stop loss, un robot programmato aumenta lo spread per aiutare il mercato a colpire lo stop loss prima.

Ad esempio, si prende una posizione short con EUR / USD a 1,3180 e si imposta uno stop loss a 1,3280. Se il mercato va contro la posizione aperta dal trader e inizia a salire, ipotizziamo che arriva fino a 1,3275, un valore che si trova a soli 5 pips di distanza dallo stop loss. Dato che lo stop loss provoca una perdita al trader (che, tuttavia, è importante perché evita di avere ulteriori perdite), la quantità di spread deve essere aggiunta al prezzo di mercato. Nei momenti in cui il mercato si trova a soli 5 pips di distanza dal valore dello stop loss, questo non significa che esso debba salire ancora di 5 pips. Se il broker addebita 2 pips per la coppia di valute EUR / USD, questi 2 pips devono essere aggiunti al prezzo di mercato, che è di 1,3275. Il prezzo di acquisto sarà di 1,3277, il che significa che è a soli 3 pips di distanza dallo stop loss. Se il mercato cambia direzione e va giù in questa fase, lo stop loss non sarà attivato. Non appena il mercato arriva ad un valore così vicino rispetto allo stop loss, il broker aumenta lo spread, magari portandolo a 3 invece che 2. Questo avvicina ancora di più il prezzo corrente allo stop loss, cosa che aumenta i rischi per il trader.

Anche per questo motivo bisogna avere la certezza di scegliere un broker che sia professionale e che non faccia certi “giochetti” per guadagnare denaro in maniera non onesta nei confronti del trader.

Autore: Guglielmi Franco

Mi preoccupo di tenervi aggiornati sulle ultime notizie dal mondo del Forex in tempo reale, con approfondimenti sulle migliori notizie in campo economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *