Approvato il nuovo pacchetto di salvataggio greco

I funzionari europei hanno fatto sapere di aver rilasciato un nuovo pacchetto di aiuti in favore della Grecia del valore di 10,3 miliardi di €, e hanno definito questa decisione come un “importante passo avanti”, giorni dopo che il paese ha approvato l’aumento delle tasse e dolorosi tagli al bilancio.

L’accordo prevede quindi la prospettiva di una riduzione del debito per Atene, sotto forma di tassi di interesse più bassi e un’estensione delle scadenze di rimborso del prestito se necessario in futuro.

Tale misura era vista come cruciale da parte del Fondo monetario internazionale, che aveva dichiarato preoccupazione in merito alla situazione debitoria del paese ellenico e aveva spinto per prendere decisioni che rendessero il debito del paese sostenibile.

Il ministro delle Finanze greco, Euclide Tsakalotos, ha detto che l’accordo di salvataggio, arrivato dopo 11 ore di colloqui a Bruxelles, ha aperto un certo ottimismo per il paese e potrebbe dar modo di fare investimenti altamente necessari.

Anche il presidente UE, Donald Tusk, si è espresso a favore dell’accordo dicendo che lo stesso è un forte messaggio di stabilità per la Grecia, per l’Europa e per l’economia globale.

Ma, nonostante questo aiuto, la situazione critica della Grecia permane. Il paese si è sempre fortemente opposto alla riduzione del debito citando preoccupazioni su come questa decisione potrebbe creare una “prima volta” e incoraggiare anche le altre nazioni a debito ad abbandonare le riforme di austerità che, invece, dovrebbero portare avanti.

Ma nonostante le riserve di Berlino, i ministri delle finanze di altri paesi hanno lodato Atene per gli “sforzi considerevoli” fatti dal primo ministro Alexis Tsipras. Tra gli altri, il ministro delle Finanze francese Michel Sapin, ha detto che la Grecia ha bisogno di spazio per respirare e ha bisogno di certezze. Questo accordo è prima di tutto una dichiarazione di fiducia verso il paese greco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *