Analisi tecnica nel forex: perché è importante?

Nel Forex possiamo distinguere sostanzialmente due diverse tipologie di analisi del trend in corso. Stiamo parlando dell’analisi tecnica e dell’analisi fondamentale, due concetti basilari per chiunque vuole avvicinarsi al mercato valutario.

In questo articolo vogliamo andarci a focalizzare sull’analisi tecnica, che è sostanzialmente lo studio dei grafici per cercare di capire il cambiamento dei prezzi; essa si basa sull’analisi dei grafici passati al fine di prevedere l’andamento futuro del mercato. La considerazione che sta alla base dell’analisi tecnica è quella che le condizioni del mercato si ripetono sempre, anche a distanza di diverso tempo.

L’analisi tecnica è uno strumento estremamente utile per riuscire a capire e ad intuire, prima che si verifichi nella pratica, l’andamento di una valuta oppure di un indice azionario, così come di una commodity. Riuscire ad intuire questa cosa ci permetterà di aprire delle posizioni che “cavalcheranno l’onda” del trend e riusciranno a farci guadagnare denaro.

Lo studio dell’analisi tecnica nel Forex, ma anche nei mercati finanziari in generale, si basa su tre principali movimenti di mercato:  prezzo, volume e open interests (ma questi ultimi valgono solo per i future).

Alcuni degli argomenti che ci troveremo ad affrontare entrando nel profondo dell’analisi tecnica sono quelli relativi ai grafici, ai livelli di supporto e di resistenza, alle figure di continuazione del trend e alle figure di inversione dello stesso e ogni trader dovrà inoltre andare ad analizzare gli indicatori utili per capire e prevedere l’andamento di un trend del mercato.

Come funziona l’analisi tecnica?

Come ogni cosa che riguarda il trading, l’analisi tecnica non è una “scienza esatta”, nel senso che non sempre le indicazioni degli indicatori si traducono in un movimento reale del trend. Nonostante tutte le informazioni che possiamo usare per cercare di prevedere l’andamento del trend, infatti, nel momento in cui apriamo una nuova posizione non si è mai sicuri dello svolgimento futuro dell’operazione stessa. Questa è al tempo stesso la bellezza e la difficoltà del Forex.

Considerando tutto questo, allora, perché l’analisi tecnica funziona? Questo modo di fare trading funziona perché praticamente tutti i trader la usano e quelli più bravi e di successo riescono a prevedere come altri investitori reagiranno ai vari indicatori e segnali che si ottengono quando si fa analisi tecnica.

Ad esempio, quando un prezzo scende in maniera più o meno repentina, molti investitori vorranno chiudere le posizioni al rialzo oppure aprire nuove posizioni short. Facendo così, esse non otterranno altro effetto che far abbassare ancora il prezzo della coppia di valute. I prezzi continuano a scendere, proprio come se fosse un effetto domino. A questo punto, i trader più bravi capiscono che il prezzo è a un livello che potremmo definire “artificiale”, ovvero derivante dal comportamento degli investitori, e aprono delle posizioni in acquisto.

Nessuno strumento di analisi tecnica è in grado di darci dei segnali certi sul come poter aprire delle posizioni in acquisto o in vendita. Comunque, combinando i giusti gruppi di segnali, e aggiungendo anche un po’ di esperienza, sicuramente si riuscirà a trovare la strada giusta verso il successo. Non c’è alcuna ragione per cui non sia possibile emulare il successo dei grandi trader.

Trattenute sulla pensione: ecco cosa c'è da sapere sui contributi

Le pensioni italiane sono soggette ad una trattenuta, ovvero ad un mantenimento di parte dell'importo per far fronte a delle…

Tra elezioni inglesi e BCE, la giornata si presenta volatile

Questa settimana contiene un gruppo concentrato di eventi ad alto rischio. Oggi gli investitori devono combattere con l'elezione britannica, il…