Analisi tecnica del future sul caffè

Ben trovati al consueto appuntamento con l’analisi tecnica relativa alla successione dei prezzi delle principali commodities tradate sui mercati internazionali. Quest’oggi è la volta del Coffee il cui quadro tecnico d’altronde, non veniva analizzato da parecchie settimane ma, ad ogni modo, il ricordo che ne abbiamo è quello di una commodity ben impostata al rialzo già da qualche mese. Era infatti la fine di gennaio 2014 quando, dai miei pro.screener, emerse un interessante candela rialzista la quale causò (in senso positivo) un break out che spinse i prezzi oltre l’area di barriera [120$ – 130$] e diede forma a quelle solide fondamenta che, ancora oggi, sostengono un poderoso rialzo di periodo. Con l’ausilio di candele daily, andiamo quindi ad osservare lo strepitoso andamento dei prezzi del coffee, che da poco, hanno infranto la barriera statica e storica di area 200$.

Analisi tecnica – Caffè

Il quadro tecnico, come abbiamo già avuto modo di asserire, è splendidamente impostato al rialzo ma ciò non basta per spiegare la stupefacente forza rialzista che si è palesata anche di recente, nell’area top d’interesse tecnico. Innanzitutto è doveroso far notare come i prezzi del coffee abbiano raggiunto i massimi a 2 anni; era infatti dal lontano 2012 che non veniva raggiunta ed infranta tale area tecnica anche se, in riferimento a quell’epoca, l’andamento del coffee era decisamente impostato al ribasso. In questa fase invece, l’imperiosa ascesa che ha colorato il quadro tecnico corrente di verdi candele dal real body esteso, la fa da padrona ed anche lì, in quelle aree apparentemente impervie, il mercato riesce a spazzar via ogni indugio ed a sospingere e sostenere i prezzi in aree top. Nelle ultime due settimane, si sono delineate due candele molto estese che hanno sospinto i prezzi di svariati punti percentuali e, come si è solito fare, tali segnali dovevano e devono ancora oggi, essere interpretati come dei nitidi ed evidenti segnali operativi da poter sfruttare inserendo degli ordini di acquisto; il mercato è in tendenza e finché la tendenza tiene, è necessario seguirla operando nel medesimo verso.

[adrotate banner=”56″]

Immagine 1

Come operare

Al momento tuttavia, potrebbe essere un tantino azzardato posizionarsi long su tali livelli; ciò significa che le opportunità d’ingresso e di acquisto, dovevano essere colte qualche tempo fa; al momento si tratta solamente di gestire una posizione che, se corretttamente inquadrata, dovrebbe condurre con il minimo margine di errore, ad una chiusura in gain. Tuttavia, una rottura della barriera di area 210$, potrebbe ancora fornire un input d’ingresso sulla forza quindi, almeno stavolta, non facciamoci trovare imperparati.

 

(© riproduzione riservata)

[adrotate banner=”56″]

Autore: Fabio Brigida

Nato a Monopoli l’11 febbraio del 1985, appassionato di analisi tecnica, muove i primi passi nel mondo degli investimenti finanziari all'età di 26 anni. Nel 2012 ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in Statistica per le Decisioni Finanziarie ed Attuariali presso l’ Università degli Studi di Bari ed attualmente collabora con diversi portali di finanziari, in veste di analista tecnico e trading advisor. Amante dei colori, i suoi principali interessi sono nella lettura, nella musica e nella casualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *