Analisi Sistema 15 Ottobre 2013

Salve a tutti, ieri abbiamo introdotto un po’ di pratica per tenerci in allenamento col sistema, anche se abbiamo ribadito che la teoria non è finita… anzi dobbiamo vedere alcune cose che sono a dir poco fondamentali. Andiamo a fare un resoconto di ciò che è accaduto ieri sul grafico euro-dollaro (potete trovare qui l’analisi di ieri).

Resoconto del 14 Ottobre

Ci eravamo lasciati con la seguente immagine e un augurio di posizione long sul mercato non appena si fossero verificate le tre condizioni del sistema.
eurusdm15
Andiamo a vedere se durante il prosieguo della giornata si sono verificate le suddette condizioni.
La prima cosa da fare è tracciare una linea verticale nei punti in cui la media mobile esponenziale a 8 periodi incrocia la media mobile esponenziale a 32 periodi, da lì sarà facile verificare l’oscillatore stocastico e il MACD.
sistema1
Dal grafico possiamo vedere che si è verificata un’opportunità long intorno alle 14:00 (orario di Pepperstone, in Italia erano le 13:00 circa). Esprimo una mia valutazione della trade per valutare cosa mi piace e cosa non mi piace.
All’incrocio delle medie mobili si forma una bella candela rialzista e questo mi piace perché sta a significare che i compratori ci sono e stanno dando forza alla coppia. L’oscillatore stocastico è chiaramente al rialzo, seppur con un precedente periodo al ribasso. Il MACD è l’unico a non piacermi molto: prima di tutto le linee non stanno chiaramente crescendo, infatti potete notare che, seppur la crescita è evidente, non è lineare in quanto presenta alcuni punti in cui le linee addirittura decrescono di poco prima di risalire. Non mi piace che il periodo al di sotto dello zero sia stato così basso, infatti preferisco avere curve sotto lo zero più evidenti. Infine non mi piace che il segnale long sia arrivato leggermente sopra lo zero e non sotto.
Insomma questa trade sembrava seguire al puntino il sistema invece il MACD poteva lasciarci qualche dubbio: entrare poteva andar bene perché con due oscillatori siamo nelle condizioni giuste mentre con uno siamo al limite, ma anche passare non sarebbe stato sbagliato in questo caso.

Analisi del 15 Ottobre

E’ inutile rifare l’analisi weekly e daily perché è passato solo un giorno da quanto detto ieri, basta ricordare che seguendo i time-frames più alti siamo a caccia di occasioni long. Andiamo a vedere la mattinata come si è svolta sul mercato.
sistema2
Il prezzo è sceso e non poco, questo dimostra che all’inizio della giornata i venditori sono stati più forti e così noi non andremo a prendere nessuna posizione: non vogliamo schierarci contro il trend di lungo periodo ma non vogliamo nemmeno schierarci contro il trend della giornata trattandosi di posizioni intraday. Cosa fare allora? Si aspetta, magari la sessione di Londra andrà bene e potremo cercare qualche segnale durante la sessione di New York, oppure semplicemente oggi su questa coppia si resta fermi.
Spero sia stata utile questa analisi per capire un po’ meglio il sistema. Ricordate che qualsiasi domanda è sempre ben accetta! A presto e buon trading.

Autore: Federico Sellitti

Classe 1990, Federico si avvicina giovanissimo al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui mercati valutari, grazie ad un corso di Finanza tenutosi nella sua provincia. Laureando in Economia e Commercio, ha una forte passione per le scienze statistiche e l'analisi tecnica sui mercati finanziari, inoltre pratica il gioco degli scacchi a livello professionistico, con diversi riconoscimenti e titoli in ambito nazionale ed internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *