Alitalia è vicina all’accordo con Etihad

Air France -KLM , che punta a essere il più grande azionista di Alitalia, ha visto la sua quota di calettamento arrivare a circa il 7 %

Air France – KLM è libero di vendere la sua partecipazione in Alitalia. Un progetto decisamente non felice a causa del suo collegamento previsto con Etihad, l’amministratore delegato di Banca Intesa Sanpaolo, la più grande delle parti interessate del vettore italiano, lo ha detto nella giornata di Venerdì. Air France -KLM , che punta a essere il più grande azionista di Alitalia, ha visto la sua quota di calettamento arrivare a circa il 7 % dopo aver scelto di non partecipare all’aumento di capitale dello scorso anno, ha espresso riserve circa l’affare che potrebbe vedere Etihad investire una somma pari a 500 milioni euro per prendere una grossa fetta della compagnia aerea travagliata.

“Abbiamo organizzato una operazione finanziaria finalizzata a coinvolgere Air France nell’aumento di capitale, ma ci hanno lasciato nei guai”

“Air France può dire addio ad Alitalia se vuole”, ha dichiarato Carlo Messina, l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, che ha rilevato una quota di oltre il 20 % della compagnia aerea. “Abbiamo organizzato una operazione finanziaria finalizzata a coinvolgere Air France nell’aumento di capitale, ma ci hanno lasciato nei guai. Gli altri come noi ( gli altri stakeholder ) hanno dovuto sottoscrivere l’intero aumento di capitale”. “Ora si può provare. La speranza è che le cose possano andare per il meglio. Ho cercato in ogni modo di portarli a questo punto”. Le condizioni di Etihad per investire in Alitalia, comprese le richieste di tagli nella forza lavoro della compagnia italiana e del suo debito, hanno riferito del completamento della transazione.

Negati, intanto, i rapporti in cui si affermava che Etihad avesse risposto a una proposta di lettera di intenti proveniente da Alitalia in merito a un eventuale accordo

Air France -KLM ha recentemente affermato che pensava che Etihad potesse avere richieste e le regole in merito sembravano più severe di quelle che il vettore franco-olandese aveva chiesto lo scorso autunno in cambio di un aumento degli investimenti. Un altro alto dirigente di Intesa Sanpaolo , Presidente del Consiglio di Gestione , Gian Maria Gros – Pietro , ha negato i rapporti in cui si affermava che Etihad avesse risposto a una proposta di lettera di intenti proveniente da Alitalia in merito a un eventuale accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *