AIM Italia: borsa e mercati spiegati

AIM Italia è il mercato della Borsa Italiana creato specificamente per consentire alle piccole e alle medie imprese italiane che desiderano investire nella loro crescita e hanno un elevato potenziale di crescita, di accedere ai mercati dei capitali. Il mercato è caratterizzato da un approccio regolatore equilibrato, da un’alta visibilità a livello internazionale e da un processo di ammissione flessibile, costruito per le esigenze di finanziamento delle PMI italiane in un contesto globale competitivo.

AIM Italia è stato creato il 1° marzo 2012 attraverso la fusione di due mercati: AIM Italia e MAC. Lo scopo di questa fusione è stato quello di standardizzare i mercati dedicati alle PMI e creare, in questa maniera, un mercato unico appositamente ideato su misura per le esigenze delle piccole e delle medie imprese italiane, che sono ovviamente differenti rispetto a quelle di realtà più grandi.

Il concetto di base è stato quello di creare una formula che sfrutta il know-how ottenuto da più di 15 anni di esperienza del AIM al London Stock Exchange, adattandolo alle specifiche esigenze del sistema imprenditoriale italiano. AIM Italia offre l’opportunità, agli investitori, di accedere in modo efficiente alle piccole imprese.

AIM Italia è stato creato in modo da offrire una procedura più rapida e più flessibile in grado di proteggere gli investitori, il tutto grazie ad un efficiente sistema normativo che risponda alle esigenze delle piccole imprese e degli investitori specializzati.

Caratteristiche del mercato

AIM Italia è un MTF (acronimo che sta per Multilateral Trading Facility), ovvero un mercato regolamentato dalla Borsa Italiana. Durante la fase di ammissione, non è richiesta la pubblicazione di un prospetto, ai sensi della direttiva 2003/71 / CE, successivamente non è necessaria alcuna pubblicazione di rapporti di gestione trimestrali. Il mercato si basa su una figura chiave, il consigliere nominato (in inglese noto come Nomad), incaricato di valutare se una società è idonea all’ammissione e, in caso affermativo, sarà colui che si occuperà di guidare tale azienda per tutto il periodo di permanenza sul mercato.

Perché scegliere di investire in AIM Italia

AIM Italia offre alle aziende una combinazione unica di vantaggi:

  • per prima cosa permette anche alle aziende di dimensioni più piccole di accedere al mercato in tempi brevi e a costi inferiori rispetto al mercato principale, garantendo nel contempo sia la trasparenza che la liquidità degli investitori;
  • inoltre, attraverso le società AIM, sarà possibile accedere ad un mercato veramente globale, beneficiando di visibilità internazionale e godendo della credibilità conquistata dagli AIM britannici e dai mercati della Borsa Italiana.

In definitiva, per chi vuole investire, possiamo dire senza ombra di dubbio che gli AIM italiani sono una buona scelta per diversificare il proprio portafoglio, ed in qualità di investitori, la diversificazione è una cosa fondamentale da ogni punto di vista, perché permette di diminuire i rischi insiti nel trading.

Mercati maggio 2017: che cosa sta spingendo gli investitori?

Ci sono un certo numero di movimenti che stanno attualmente mantenendo i mercati dei capitali: Cina, BCE, Fed, Corea del…

Broker forex italiani: esistono? Quali sono?

Il mercato del forex è molto competitivo che solo pensare di riuscire a trovare il giusto broker online può far…