5 vantaggi del forex sul mercato azionario

Trovare il successo sul mercato azionario può essere difficile. Per fortuna, c’è un modo migliore per investire il proprio denaro. La maggior parte dei commercianti si rivolge al mercato Forex, un mercato che ha rivelato, con il tempo, di essere decisamente migliore rispetto a quello delle azioni ed anche per questo motivo sono sempre di più coloro che cercano di guadagnare denaro da esso. Ecco alcuni vantaggi che spiegano questo fenomeno.

Opportunità. Il Forex si può fare 24 ore al giorno per 5 giorni alla settimana, mentre il mercato azionario è accessibile solo dalle 9 del paese di riferimento (alle 7:15 c’è la “pre-apertura, quando gli ordini si accumulano ma non avviene alcuna operazione, cosa che spesso porta alla famosa “apertura gap”) fino alle ore 17.30.

La semplicità. Fare trading in azioni richiede, per il trader, una profonda conoscenza di ogni azienda (a meno che non si giochi al mercato azionario nel suo complesso, senza lo “stock picking”), senza contare i molti insider trading. Nel Forex ci sono solo 8 coppie di valute pù importanti tra cui scegliere. Esse, tutte insieme, rappresentano il 72% dei volumi totali di trading mentre, in alcuni indici come l’S & P 500, le 8 azioni delle società più quotate rappresentano solo il 20% dei volumi di scambio totali. Una bella differenza.

Liquidità. Tra 4.000 e 5.000 sono i miliardi di dollari che, si stima, sono scambiati ogni giorno sul mercato del Forex, mentre la media del S & P è solo di 4 miliardi.

La crescita del mercato. Il mercato Forex è in crescita negli ultimi 15 anni, mentre il numero di investitori in azioni è tornato ai livelli di prima del 2001. Si tratta di una grande differenza perché più trader ci sono e più si possono generare opportunità di trading.

Il potenziale di profitto. I mercati Forex offrono la possibilità di utilizzare una leva molto potente (da usare con moderazione, però!). Bisogna fare attenzione ad usare delle leve troppo alte perché, se da un lato è vero che aumentano i profitti, dall’altro salgono anche i rischi. La miglior leva da usare per avere un buon rapporto tra rischi e benefici sarebbe di 50:1, al massimo di 100:1 ma mai andare oltre. Tenete presente che alcuni broker permettono di investire con una leva che arriva fino a 500:1, davvero dei rischi eccessivi che, soprattutto per i trader alle prime armi, non vale la pena di correre. E’ più saggio fare dei piccoli passi che farne uno solo lungo e rischiare di cadere a faccia in giù.

Autore: Guglielmi Franco

Mi preoccupo di tenervi aggiornati sulle ultime notizie dal mondo del Forex in tempo reale, con approfondimenti sulle migliori notizie in campo economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *