Indicatori CCI

Indicatori CCI
Servizio Analisi

Scritto da:
Servizio Analisi
Rubrica:
Strategie Trading
Ultimo aggiornamento:
20 giugno 2009

cci

L’indicatore CCI, acronimo di Commodity Channel Index, è molto utile nel Forex dato che ci consente di misurare la deviazione del prezzo dal prezzo statistico medio. L’indicatore CCI può assumere sostanzialmente due diversi valori. Qualora questo indicatore sia alto, allora il prezzo attuale è molto più elevato rispetto alla media. Al contrario, se il valore di questo indicatore è basso, allora significa che il prezzo attuale di mercato è più basso della media.

Per poter usare praticamente il CCI è possibile usare due diverse tecniche. La prima consiste nel trovare una divergenza tra i valori che sono indicati dal CCI stesso e il prezzo reale di mercato. Nello scecifico, la divergenza si può avere quando i prezzi segnano continuamente dei nuovi massimi o dei nuovi minimi, mentre i valori indicati dal CCI non seguono lo stesso andamento, relativamente al massimo e al minimo. Se, quindi, i valori del CCI scendono mentre i prezzi salgono, o vicevesa, allora c’è una divergenza che potrebbe indicare, con molta probabilità, una inversione dell’andamento del prezzo.

La seconda tecnica consiste nell’usare l’indicatore CCI come un indicatore di ipercomprato o di ipervenduto. Di solito, infatti, i prezzi variano tra un valore compreso tra +100 e -100 del valore del CCI. Quando il valore del CCI si trova al di sotto di -100, allora siamo in una situazione di ipervenduto, pertanto con molta probabilità il trend è destinato a salire. Se invece l’indicatore del CCI si trova al di sopra di +100, allora siamo in una situazione di ipercomprato, dunque il trend molto probabilmente è destinato a scendere.

Usare questo indicatore è alquanto semplice e scegliere tra un metodo piuttosto che un altro dipende, più che altro, dal nostro modo di fare trading e dalla nostra esperienza.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Altri Articoli sul Forex che Potrebbero Interessarti:

  • Letta Presidente, i mercati accolgono la notizia con un sospiro di sollievoLetta Presidente, i mercati accolgono la notizia con un sospiro di sollievo Gli investitori hanno salutato la notizia dal colle più alto di Roma con un "sospiro di sollievo". I costi dell'indebitamento per l'Italia sono scesi al livello più basso da quando il paese ha aderito all'euro nel 1999. La cosa interessante è che finalmente...
  • Yen debole contro dollaro e euroYen debole contro dollaro e euro La propensione al rischio ha continuato a rimanere positiva all'inizio di questa nuova settimana di negoziazione, cosa che ha aiutato il dollaro a mantenere il suo trend rialzista contro lo yen, valuta rifugio sicuro, colpendo un massimo da cinque anni. La ...
  • Nuova Rubrica “Strategie di Trading”Nuova Rubrica “Strategie di Trading” Oggi inizia una nuova rubrica su Mondo Forex dal titolo “Strategie di Trading”, argomento sempre importante per i trader e che nasconde sfaccettature diverse che spesso non si prendono in considerazione e sono i motivi principali del successo, o meno, di ...
  • Forex – L’intraday tradingForex – L’intraday trading Cosa è L' Intraday Trading ? Nel mercato forex con il termine di Intraday Trading ci si riferisce all'apertura e alla chiusura di diverse posizioni all'interno dello stesso giorno di trading. Mettere a punto con successo questa tecnica non è un'operaz...