Una più efficace individuazione del trend grazie all’indicatore Williams Percent Range

Il Williams Percent Range appartiene alla famiglia degli oscillatori e si basa sulla stessa modalità di costruzione dell’Oscillatore Stocastico: il grafico viene creato utilizzando una scala di valori che va da 0 a 100 con la differenza che, a differenza di quest’ultimo, la scala risulta invertita e quindi la zona 80-100 è quella inferiore, ossia la zona dell’ipervenduto, mentre quella che va da 0 a 20 è la zona dell’ipercomprato ed è quella zona che si trova collocata al di sopra del range centrale dei valori.
Questo indicatore risulta senz’altro utile per identificare, nelle fasi di mancanza di direzionalità del mercato, quale possa essere il futuro trend nella quotazione di una certa valuta perchè permette di anticipare i momenti di inversione della tendenza di mercato seguita dai prezzi.

I segnali operativi derivanti dalla sua interpretazione

williams

Come per tutti gli oscillatori, il segnale viene generato nel momento in cui il prezzo cambia di direzione e le linee che delimitano le zone dell’ipervenduto o dell’ipercomprato vengono superate. La conferma del superamento è essenziale in quanto non è inusuale, soprattutto in fasi di trend pronunciato, che l’indicatore sosti in queste zone per molto tempo. Ciò vale a dire che a livello operativo occorre, prima di piazzare il trade, attendere ulteriori segnali di conferma accertandosi che l’interpretazione venga fatta con riferimento ad un mercato di trading range per produrre segnali validi ed affidabili.
Ad esempio, se l’indicatore mostra una situazione di ipercomprato, è consigliato aspettare che il prezzo del titolo scenda oltre questa soglia prima di posizionarsi short, mentre se l’indicatore si trova nella zona dell’ipervenduto prima di acquistare l’attività finanziaria è consigliato accertarsi che lo stesso abbia oltrepassato la linea dei valori corrispondenti all’80% del range di variazione dei prezzi.

Matematicamente parlando

La formula per il calcolo dell’indicatore è molto simile a quella vista per l’Oscillatore Stocastico ed è la seguente:

%R= [MASSIMO(i-n)-CHIUSURA]/[MASSIMO(i-n)-MINIMO(i-n)]*100

In tale formula MASSIMO(i-n)/MINIMO(i-n) rappresentano il massimo/minimo assoluto su un certo numero n di periodi precedenti e CHIUSURA rappresenta il prezzo di chiusura corrente.
Così come per altri oscillatori tecnici, l’indicatore può essere vantaggiosamente usato anche per l’individuazione di divergenze tra l’andamento esibito dai prezzi e quello proprio dell’indicatore stesso. Una divergenza rialzista si avrà nel momento in cui il Williams Percent Range disegna dei minimi crescenti, contrapponendosi al movimento discendente dei prezzi, mentre una divergenza ribassista si noterà a partire da una serie di massimi decrescenti dell’indicatore i quali non riescono a replicare i massimi ascendenti disegnati dai prezzi.

Una particolarità rilevante del Williams Percent Range

Un interessante fenomeno proprio del Williams Percent Range è la sua straordinaria capacità di anticipare un’inversione del prezzo del titolo sottostante. A tal proposito, vale la pena notare come l’indicatore, quasi sempre, quando forma un picco, viene seguito immediatamente da un movimento depressivo che dura solitamente un paio di giorni prima di riformare un nuovo picco. Questo caratteristico evolversi dell’indicatore lo rende di indubbia utilità in fasi di mercato in cui predomina l’incertezza sul futuro andamento del titolo in quanto non vi è una netta tendenza direzionale proprio perché permette di anticipare in maniera quasi puntuale le inversioni che di frequente si verificano in queste fasi di mercato.

G come gravestone doji

Questa tipologia di grafico evidenzia i casi di rifiuto dei prezzi più elevati. Analizzeremo quindi quali sono i principali segnali.…

Rally della sterlina dopo il discorso di Carney, guadagni del greggio sulla minaccia della guerra civile in Iraq

La sterlina è stata la valuta più performante della sessione durante la notte dopo l'intervento del governatore della Banca d'Inghilterra Mark…